Biden sfiora 80 milioni di voti, Trump grida brogli

Il presidente eletto Biden si sta avvicinando a un record di voti. Trump si sta avvicinando a un record di falsità

0
194
Biden sfiora 80 milioni

Mentre le schede continuano ad essere contate in tutti gli USA, il presidente eletto Joe Biden sfiora un record di 80 milioni di voti. Ma Trump non si arrende, e continua a gridare ai brogli. E ora afferma: “In Pennsylvania 20 mila morti nel registro elettorale”.

Biden sfiora 80 milioni di voti, e Trump?

Senza dubbio, le elezioni statunitensi del 2020 sono state tra le più folli della storia americana. Si può dire anche che hanno battuto molti record, partendo dall’affluenza, che attualmente è stimata al 65% degli elettori aventi diritto. E’ la più alta mai registrata dal 1908.

Il giorno dopo le elezioni, Joe Biden aveva già battuto i record per il maggior numero di voti per qualsiasi candidato presidenziale nella Storia, raggiungendo oltre 70 milioni di voti. Il record era in precedenza detenuto dall’ex presidente Obama, che aveva ricevuto più di 69,4 milioni di voti nel 2008.

Ora, secondo quanto riportato dall’Associated Press, mentre le schede continuano ad essere conteggiate in tutto il Paese, il presidente eletto Joe Biden si starebbe avvicinando al record di 80 milioni di voti. Anche il presidente uscente Trump ha battuto un record. Si tratta del maggior numero di voti ricevuti per un presidente perdente con oltre 70 milioni di voti.

Il vantaggio di Biden su Trump è di quasi 6 milioni di voti. Tuttavia, il Presidente insiste sul fatto di avere vinto le elezioni e si rifiuta di concedere la vittoria al candidato democratico. La campagna di Trump ha intentato diverse azioni legali in vari Stati chiave contestando il voto, sostenendo affermazioni diffuse – in gran parte infondate – di frode elettorale. Tuttavia, la maggior parte delle cause intentate da Trump sono state respinte dai tribunali.

Trump non demorde: frodi diffuse

Donald Trump è tornato a denunciare i presunti brogli elettorali che secondo lui sarebbero avvenuti nel corso delle presidenziali. Il Presidente uscente ha affermato che le prove di frodi elettorali continuano a crescere, riferendo che nel registro elettorale della Pennsylvania compaiono 20 mila elettori morti, e altre migliaia sono presenti in tutto il Paese. Inoltre, Trump sostiene l’artificialità dei voti a favore di Joe Biden.

A dirigere le azioni legali contro la vittoria di Biden è Rudy Giuliani, che, insieme a Trump, è convinto della presenza di frodi elettorali. Nell’ultima conferenza stampa, Giuliani ha denunciato quello che definisce “un piano centralizzato per condurre frodi elettorali in grandi città controllate dai democratici”.

Nella conferenza stampa del team legale di Trump, Giuliani ha infatti sostenuto che “in queste settimane di indagini, compiute anche grazie al fatto che uno straordinario numero di patrioti si sono fatti avanti per denunciare le irregolarità, è stata condotta un’azione massiccia di frode elettorale”. Ha poi puntato il dito contro città come Philadelphia e Detroit, sottolineando che hanno una lunga storia di corruzione. L’ex sindaco di New York City ha detto che il team legale ha raccolto centinaia di dichiarazioni giurate di addetti elettorali degli Stati chiave. Questi sono pronti a testimoniare che sono state commesse irregolarità e vere e proprie frodi.

Un Trump fuori di testa e un Giuliani che non è meno fanno le vittime, e attaccano i media dicendo: “I media ci odiano, non riportano le prove dei brogli. I giornalisti sono accecati dal loro irrazionale e patologico odio verso il Presidente”.

Alla fine della conferenza, Trump ha twittato: “Gli avvocati presenteranno un chiaro e fattibile cammino verso la vittoria. Tutti i pezzi stanno andando al loro posto”.

Giuliani fa questo per soldi?

Restano comunque molte le critiche rivolte a Rudy Giuliani, il quale si dice riceva una paga di 20 mila dollari al giorno per difendere Trump. Questo suscita preoccupazioni, in quanto molti affermano che Giuliani potrebbe andare a caccia di frodi elettorali per il solo guadagno personale.


Un delirante Giuliani mette in dubbio l’esito delle elezioni

Commenti