Biden presenta la sua squadra: “Unificherò l’America”

Biden: “Questa squadra incarna le mie convinzioni fondamentali che l'America è più forte quando lavora con i suoi alleati”

0
324
Biden presenta la sua squadra

Il presidente eletto Joe Biden, parlando da Wilmington, presenta la sua squadra di governo e promette: “Unificherò l’America”. I candidati scelti da Biden, per occupare ruolo chiave nella sua amministrazione, hanno parlato per la prima volta da quando sono stati annunciati. Molti hanno offerto rimproveri impliciti al presidente Donald Trump e alla sua visione del mondo isolazionista e “America First”.

Biden presenta la sua squadra, chi sono i componenti?

La GSA ieri finalmente ha deciso di dare l’autorizzazione per iniziare il processo di transizione di potere tra il presidente uscente Donald Trump e il presidente eletto Joe Biden. Trump ha dato il suo ok, anche se ha promesso che continuerà le sue battaglie.

Dopo giorni di indiscrezioni il presidente eletto Biden ha presentato la sua squadra di governo, coloro che occuperanno i posti chiave nella sua amministrazione. Parlando da Wilmington, Delaware, ha promesso che unificherà la nazione e riporterà l’America al centro della diplomazia internazionale, basta “America First”.  

Nel presentare la squadra Biden ha dichiarato: “È una squadra che riflette il ritorno dell’America. Pronto a guidare il mondo, non a ritirarsi da esso. Incarnano le mie convinzioni fondamentali che l’America è più forte quando lavora con i suoi alleati. Collettivamente, questo team si è assicurato alcuni dei più importanti risultati diplomatici e di sicurezza nazionale nella memoria recente, resi possibili grazie a decenni di esperienza di lavoro con i nostri partner”.

Biden ha poi presentato uno ad uno le sue scelte.

Antony Blinken e Alejandro Mayorkas

Antony Blinken, Segretario di Stato. Ha dichiarato: “Ora dobbiamo procedere con uguali misure di umiltà e fiducia. Umiltà perché, come ha detto il presidente eletto, non possiamo risolvere da soli tutti i problemi del mondo. Dobbiamo lavorare con altri paesi, abbiamo bisogno della loro cooperazione. Ma anche fiducia, perché l’America al suo meglio ha ancora una capacità maggiore di qualsiasi altro paese sulla Terra di riunire gli altri per affrontare le sfide del nostro tempo”.

Alejandro Mayorkas, Segretario per la sicurezza interna. Ha affermato: “Mio padre e mia madre mi hanno portato in questo paese per sfuggire al comunismo. Adoravano la nostra democrazia ed erano estremamente orgogliosi di diventare cittadini degli Stati Uniti. Ho portato quell’orgoglio durante i miei quasi 20 anni di servizio al governo e per tutta la mia vita”.

Biden presenta la sua squadra: Avril Heines e Linda Thomas-Greenfield

Avril Haines, Direttore della National Intelligence. Ha dichiarato: “Signor Presidente eletto, lei sa che non ho mai evitato di dire la verità al potere e questo sarà il mio incarico come direttore dell’intelligence nazionale. Ho lavorato per lei per molto tempo e accetto questa nomina. So che lei apprezza il punto di vista della comunità dell’intelligence e che lo ci ascolterà anche quando quello che avrò da dire potrebbe essere scomodo o difficile, e le assicuro che ci saranno quei momenti”.

Linda Thomas-Greenfield, ambasciatore degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite. Ha asserito: “In questo giorno, penso al popolo americano, ai miei colleghi diplomatici di carriera e funzionari pubblici in tutto il mondo. Voglio dirvi: l’America è tornata. Il multilateralismo è tornato. La diplomazia è tornata”.

Jake Sullivan e John Kerry

Jake Sullivan, consigliere per la sicurezza nazionale. Ha affermato: “Saremo vigili di fronte a minacce persistenti, dalle armi nucleari al terrorismo. Ma ci avete anche incaricato di reinventare la nostra sicurezza nazionale per la combinazione senza precedenti di crisi che affrontiamo in patria e all’estero. La pandemia, la crisi economica, la crisi climatica, sconvolgimento tecnologico, minacce alla democrazia, ingiustizia razziale e disuguaglianza in tutte le forme. Il lavoro del team di oggi contribuirà al progresso su tutti questi fronti”.

John Kerry, inviato speciale presidenziale per il clima. Ha detto: “Signor Presidente eletto, lei ha presentato un piano climatico audace e trasformativo, ma ha anche sottolineato che nessun paese da solo può risolvere questa sfida. Persino gli Stati Uniti per tutta la nostra forza industriale sono responsabili solo del 13% di emissioni globali. Per porre fine a questa crisi, il mondo intero deve unirsi. Lei ha ragione a rientrare nell’accordo di Parigi fin dal primo giorno della sua carica, e ha anche ragione a riconoscere che Parigi da sola non basta”.

Kamala Harris: ripristineremo la nostra leadership

All’evento è intervenuta anche la vicepresidente eletta Kamala Harris, che ha dichiarato: “La nostra sfida qui è una base necessaria per ripristinare e far avanzare la nostra leadership in tutto il mondo e siamo pronti per quel lavoro. Avremo bisogno di riassemblare e rinnovare le alleanze americane, ricostruire e rafforzare le istituzioni di sicurezza nazionale e di politica estera che ci tengono al sicuro e promuovere gli interessi della nostra nazione e affrontare e combattere la minaccia esistenziale del cambiamento climatico che mette in pericolo tutti noi”.


Leggi anche: Janet Yellen Segretaria al Tesoro dell’amministrazione Biden

Commenti