Biden autorizza le sanzioni contro l’Etiopia

0
245
Biden autorizza le sanzioni contro l’Etiopia

Il presidente americano Joe Biden ha firmato un ordine esecutivo che autorizza sanzioni contro l’Etiopia. L’amministrazione Biden ha affermato che è pronta a intraprendere un’azione aggressiva se le parti coinvolte nel conflitto non concordano un cessate il fuoco.

Etiopia: Biden autorizza le sanzioni?  

Il presidente americano Joe Biden ha firmato un ordine esecutivo che autorizza sanzioni contro i colpevoli di crimini nel conflitto in corso nella regione del Tigray. In un comunicato Biden ha affermato: “Il conflitto in corso nel nord dell’Etiopia è una tragedia. Il conflitto causa immense sofferenze umane e minaccia l’unità dello Stato etiope. Gli USA sono determinati a spingere per una risoluzione pacifica di questo conflitto. Inoltre sono disposti a fornire pieno sostegno a coloro che guidano gli sforzi di mediazione. Mi unisco ai leader di tutta l’Africa e di tutto il mondo nell’esortare le parti in conflitto a fermare le loro campagne militari nel rispetto dei diritti umani, consentire l’accesso umanitario senza ostacoli e venire al tavolo dei negoziati senza precondizioni”.

Un alto funzionario dell’amministrazione Biden ha detto che Washington è “pronta a intraprendere un’azione aggressiva a meno che le parti coinvolte nel conflitto non prendano provvedimenti significativi per avviare colloqui al fine di concordare un cessate il fuoco negoziato e consentire un accesso umanitario senza ostacoli”. Il funzionario ha tuttavia sottolineato che nessuna opzione militare è sul tavolo.

Il conflitto nel Tigray

Lo scorso novembre, il primo ministro etiope Abiy Ahmed, sostenuto dalle truppe eritree e dalle milizie alleate, ha lanciato un’offensiva militare contro il Fronte di liberazione del popolo del Tigray (TPLF). Da allora, più di due milioni di civili sono stati sfollati. Inoltre 5,2 milioni di persone nella regione hanno urgente bisogno di cibo, secondo un rapporto dell’ONU. Rapporti di crimini di guerra, esecuzioni extragiudiziali, carestie e stupri sono stati riportati da gruppi umanitari. La scorsa settimana, Human Rights Watch ha pubblicato un report. In quest’ultimo si afferma che soldati eritrei e milizie del Tigray hanno violentato, detenuto e ucciso rifugiati eritrei nel Tigray. Washington ha affermato di essere preoccupata per l’ostruzione della consegna degli aiuti umanitari al Tigray da parte del governo di Abiy.


Leggi anche: Le forze di Eritrea e Tigray hanno ucciso e violentato i…