Bibliotheca Alexandrina: veniva inaugurata il 16 ottobre

0
234

La Bibliotheca Alexandrina è stata ufficialmente aperta nel 2002, in ricordo di quella che fu la più grande e fornita biblioteca della nostra antichità: la Biblioteca reale di Alessandria.

Il primo edificio nacque nel III secolo a.C., sotto il regno di Tolomeo il Filadelfo. Il sovrano stesso, al tempo, sceglieva una sorta di sovraintendente per gestire la struttura e il Museo ad esso annesso. I più grandi filologi e grammatici del tempo si riunivano presso quel luogo per commentare e correggere i testi più disparati.

La biblioteca fu più volte distrutta e ricostruita, probabilmente tra il 48 a.C. e il 642 d.C.

Il 16 ottobre del 2002 la Bibliotheca Alexandrina, erede della prima, viene inaugurata ad Alessandria d’Egitto. L’idea di questo nuovo progetto nacque nel 1974 e a stessa UNESCO  promosse nel 1988 una gara per la costruzione della struttura a cui parteciparono 1.400 concorrenti. I lavori iniziarono nel 1995.

Li spazi sono veramente impressionanti e pronti a contenere circa 8 milioni di libri; per il resto, la struttura non manca di gallerie d’arte, un planetario e un laboratorio di restauro. La collezione di libri ha una provenienza mondiale: Spagna e Francia furono tra le prime donatrici.

Tra le proposte, una tra le maggiori è quella di far diventare la Biblioteca una sorta di centro educativo in modo da poter incentivare lo sviluppo della cultura e della lettura in modo da contrastare l’analfabetismo nel Paese che ancora risulta essere un problema per il 41% della popolazione femminile ed il 17% di quella maschile.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here