Berlusconi, stoccata al governo Lega-M5S: “Stagione di odio, risse ed egoismi”

0
367
Silvio Berlusconi: attacco al governo e la sua idea di Europa.

Silvio Berlusconi ha scritto una lunga lettera inviata al Corriere della Sera, nella quale ha parlato soprattutto delle prossime elezioni europee, spiegando come dovrà cambiare per lui l’intero sistema-Europa, senza però risparmiare un duro affondo all’attuale governo italiano. Il leader di Forza Italia, infatti, ritiene che la maggioranza Lega-M5S non abbia fatto altro che aprire una nuova fase di odio, risse ed egoismi, mettendo a rischio il nostro Paese “nel momento in cui siamo più deboli”.

Governo Lega-M5S: l’attacco di Berlusconi.

Sul tema dei principi sui quali dovrà basarsi la prossima Europa l’ex premier non ha dubbi, affermando che è necessario mandare in archivio quanto accaduto in questi anni, superando una volta per tutte un sistema costituito esclusivamente dai “burocrati autoreferenziali di Bruxelles”. Per Berlusconi, infatti, è necessario che si costituisca una nuova alleanza formata da popolari, liberali, conservatori e soprattutto “sovranisti illuminati”, prendendo dunque le distanze dal sovranismo sbandierato di recente dalla Lega di Matteo Salvini. Solo in questo modo si potrà avere un’Unione europea realmente capace di fare gli interessi dell’occidente per contrastare l’avanzata dell’economia globale rappresentata dalla “Cina comunista”. Del resto, questo punto per l’imprenditore milanese è fondamentale per assicurare un futuro migliore alle prossime generazioni.

In vista delle celebrazioni del 25 aprile, Silvio Berlusconi ritiene che la libertà degli italiani sia ancora a rischio a causa della presenza di nuovi nemici che non sono poi così lontani da “possibili totalitarismi”. Le minacce attualmente vengono innanzitutto dal terrorismo religioso che di recente ha seminato morte e terrore in Sri Lanka, ma che in passato si era già abbattuto sull’Europa. Ma anche in questo caso il fondatore di Forza Italia ha chiamato in causa la Cina, asserendo che il suo obiettivo non consiste solamente negli interessi economici, ma anche nella volontà di mettere in bilico “il sistema di valori della democrazia occidentale”.

Elezioni europee 2019: l’intervento di Silvio Berlusconi.

La preoccupazione dell’ex Presidente del Consiglio risiede nella pericolosa avanzata di quelle che ha definito “lugubri ombre del passato”, rappresentate da nazionalismi e profonde divisioni che già hanno trascinato l’Europa in due sanguinose guerre che hanno contribuito non poco a frenare la costante crescita del Vecchio Continente. Non poteva mancare un passaggio sull’attuale crisi economica che non cessa di vessare famiglie e imprese, le cui condizioni sono ulteriormente peggiorare in seguito ad una serie di scelte politiche “miopi e inconcludenti” che hanno portato l’Italia in una sorta di isolamento rispetto ad un’Europa che ora ci sarebbe addirittura ostile.

Per dare una svolta a questa preoccupante contingenza, Berlusconi ritiene che sia il caso di ridare fiducia ai moderati per bloccare una volta per tutte la crescita del “populismo sterile” e per frenare definitivamente il palese tentativo di “delegittimazione” che viene attuato quotidianamente ricorrendo a contrasti e attacchi opportunamente gonfiati tramite i social network e ripresi costantemente da tutti gli organi di informazione. Ricordando il suo debutto in politica nel 1994, il leader di Forza Italia ha concluso la sua lettera facendo un parallelismo con quanto accaduto 25 anni fa, ricordando che in quel periodo il popolo scelse di tutelarsi dal “pericolo comunista”. Su questa scia, sarebbe dunque opportuno ritrovare il valore fondamentale dell’unità tra gli italiani, mettendo da parte i superati “sovranismi nazionali”, e per fare in modo che l’Italia possa avere un ruolo primario nel costruire una nuova Europa che possa attuare a tutti gli effetti un reale “sovranismo europeo”.

Se vuoi leggere altre notizie di Politica, puoi cliccare al link seguente: https://www.periodicodaily.com/category/attualita/politica/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here