Bergoglio sugli sfollati climatici: bisogna vederli!

Come un moderno Amleto, Bergoglio, in merito a quanti sono costretti ad abbandonare le loro case e migrare a causa del clima, confida che tra vedere e non vedere, in tanti non si voltino dall'altra parte

0
275
Bergoglio sugli sfollati climatici

É uscito ieri un opuscolo con la prefazione di Papa Bergoglio sugli sfollati climatici. Presentato in Vaticano “Orientamenti pastorali sugli sfollati climatici”. L’opuscolo è curato dalla sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero vaticano per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale. É allarmante quante persone sono costrette a fuggire dal proprio territorio d’appartenenza, oltre che per le guerre, anche per i cambiamenti climatici. Su questo punto il Papa vuole mettere l’accento, da sempre sensibile sulla questione climatica e le sue conseguenze.

Gli sfollati climatici:Bergoglio li vuole proteggere!

Si rivolge alla sua Chiesa il Papa e alla comunità internazionale. Francesco lancia un appello amletico:” Vedere e non vedere, questo è il problema!”. Dice ancora Bergoglio nella prefazione dell’opuscolo, sui migranti del clima :”Partono pieni di speranza, con l’intenzione di ricominciare la propria vita in un luogo sicuro. Ma per lo più finiscono in bassifondi pericolosamente affollati o in insediamenti improvvisati, aspettando il loro destino. Quello che il Papa vuole sottolineare è che quanti sono costretti ad abbandonare il proprio ambiente a causa delle condizioni climatiche avverse hanno bisogno:” Di essere accolti, protetti, promossi e integrati”.

Aiutare gli sfollati climatici per il Papa è una sfida!

L’opuscolo “Orientamento pastorale sugli sfollati climatici” è frutto di studio della situazione attuale rispetto a quanti versano in queste condizioni nel mondo.Quello che il Dicastero ha voluto dare non è un contributo genericamente astratto, ma ha lo scopo di dare l’indirizzo per aiutare. Bisogna guardare lì dove c’è il problema, chiudersi nel proprio egoismo,ricorda Papa Francesco, non può che immiserire l’animo umano, senza apportare benefici all’ umanità. Quando gli uomini si fanno carico della sofferenza del prossimo tendendo solo una mano è già un’inizio. É così che si comincia, aiutando a levarsi un peso a quanti sono persi e disorientati in cerca di futuro.


Grande inganno: 17 secoli dopo si ripete


Tutti devono guardare per vedere!

L’appello di Bergoglio sugli sfollati climatici, è rivolto a tutti, ognuno con le proprie possibilità deve contribuire dal singolo fedele alla comunità internazionale, secondo la capacità d’intervento. Gli sfollati climatici al momento sono 30 milioni, ma destinati a crescere, data la grave situazione dell’inquinamento nel mondo. L’appello che il Papa lancia è che a costo di qualche sacrificio bisogna impegnarsi a ricucire quelle parti di mondo che si stanno strappando, poiché ci appartengono anche se lontani da noi.