BCS- Al centro il tema dell’essenza nel XL edizione di Benevento Città Spettacolo: eventi imperdibili

Arte, letteratura, musica e cinema dipingono vari uomini, legati da una caratteristica comunque: i sentimenti. L’emozione è tratto primordiale dell’uomo, che si esprime attraverso la cultura e Benevento, nella sua 40esima edizione di Città Spettacolo, vuole trasmettere questo concetto. Di qui il nucleo attorno a cui ruotano le molteplici manifestazione organizzata: “Il senso dell’essenza“, filo conduttore di spettacoli teatrali, musicale e letterari che connotano il Festival Benevento Città Spettacolo sotto la direzione artistica di Renato Giordano.

Il Senso dell’Essenza in un’ottica trascendentale ed identitaria. Per la XL edizione si pone l’accento sull’identità e le peculiarità che rendono unico ogni essere umano, sull’Essenza di ogni individuo… ricercando ciò da cui è mosso, la formula zero, l’istinto recondito primordiale. Andremo alla base del sentimento, dove non è possibile scindere una passione archetipica dall’arte in tutte le sue forme.

RENATO GIORDANO

Un festival datato all’insegna della modernità

A contraddistinguere il Festival beneventano è la capacità di stare al passo con i tempi: il calendario 2019 è ricco di grandi artisti, amati dai giovani e stimati dai più grandi. “Benevento Città Spettacolo” non è un’idea recente e ciò ha permesso il suo perfezionamento nel tempo, nasce infatti nel 1980 come rassegna di spettacoli teatrali per valorizzare i maggiori teatri beneventani, la cui importanza appare poco riconosciuta.

Negli anni il teatro viene affiancato da altre iniziative culturali, convegni e mostre, proiezioni ed incontri: piazze e cortili vengono rispolverati e trasformati in luoghi che profumano di cultura, come l‘Arco del Sacramento e l’Hortus Conclusus, i vicoli del centro storico e le piazze del corso Garibaldi.

Il ricco programma di BCS 2019

Venerdì 19 luglio 2019, alle ore 15.30, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della rassegna culturale con l’intervento del sindaco di Benevento, Clemente Mastella; l’assessore agli spettacoli e alla promozione turistica del Comune, Oberdan Picucci; il presidente della Camera di Commercio di Benevento, Antonio Campese, ed il direttore artistico del Festival, Renato Giordano.

In quella occasione si è decretato il programma che coprirà i giorni dal 25 agosto al 31 agosto, dalla mattina fino a tarda notte. Dal 31 luglio 2019 i biglietti per i vari eventi a pagamento sono disponibili, dal 5 agosto 2019 le vendita è attiva anche online.

Le voci iniziali sono state nella maggior parte dei casi confermati: il nome di Loredana Bertè compare in programma il giorno 28 agosto alle ore 22.00 in piazza Castello. Il giorno seguente lo stesso palco ospiterà le voci di “Anima mia“, i celebri Cugini di Campagna.

Il festival comincia all’insegna della comicità: Alessandro Siani, lo scorso anno, in occasione del BCT- Benevento Città Televisione, altro importante festival della città, aveva promesso che sarebbe tornato nell’amata Benevento e quest’anno apre la rassegna 2019 con “Felicità tour“, uno show a pagamento che vedrà l’attore napoletano esibirsi in vari ruoli, raccontando anche cosa succede dietro le quinte dei suoi film, accompagnato dal maestro e compositore Umberto Scipione.

Felicità Tour – Alessandro Siani

Teatro Romano, ore 21:00
Posto Unico €40,00
Under26 – Parterre €25,00
(seduta su cuscino nella Buca d’Orchestra, il titolo di ingresso sarà convalidato previa esibizione di un documento di riconoscimento)

Il programma sfoggia nomi importanti, tra cui Nello Mascia e Moni Ovadia e nomi controversi come quello di Pio e Amedeo, il cui spettacolo avverrà l’ultima sera. L’aggettivo controverso fa riferimento all’ambito calcistico, i due foggiani difatti sono stati attivi nella faida Benevento-Foggia, rilasciando scherzosi commenti riguardo la squadra sannita, infatti, nel 2016 furono ripresi allo stadio “Pino Zaccheria” ad intonare un coro contro i rivali giallorossi. Tuttavia entreranno a Benevento in veste di comici per presentare il nuovo spettacolo “La classe non è acqua tour“, uno show a pagamento.

Un altro ospite di rilievo per i giovani sarà Luchè con “Potere (il giorno dopo)” in Piazza F. Torre il 26 agosto.

“Ci aspettiamo tanta gente che vada a teatro e venga a vedere la bella Benevento, che venga ad assaporare un bicchiere di falanghina ma anche a scambiarsi opinioni ricostruendo rapporti veri che vanno oltre questo mezzo fatidico che è il web” è il commento di Renato Giordano.

Tributo a Gregoretti: premio “Ugo Gregoretti Teatro”

Critico e regista fortemente legato alla terra sannita, Gregoretti ha il merito di essere fondatore e primo direttore artistico della manifestazione culturale BCS.

Il sindaco Mastella annunciò lo scorso mese un evento dedicato all’intellettuale scomparso il 5 luglio 2019. “Una sorpresa che riguarda il premio Ugo Gregoretti Teatro” ha incalzato Renato Giordano, affermando che “sarà il momento più ‘celebrativo’ di questa 40esima edizione. Sarà consegnato ogni anno ad un attore teatrale di chiara fama, anche se non escludo che potrebbe essere assegnato anche a giovani talenti.”

Evento di massimo interesse vi sarà il 27 agosto con lo spettacoli di Gabriele Lavia “Lavia dice Leopardi”.

Le giovani notte sannite del BCS

I giovani sanniti saranno impegnati ogni sera ed ogni notte:

Il 27 agosto alle ore 23.00 Piazza Castello sarà invasa dagli amanti dell’artista romano Carl Brave. L’evento gratuito si inserisce come tappa del famoso “Notti Brave Summer Tour”.

Il luogo che più di tutti vedrà giovani in vena di far festa è il famoso ritrovo di “Piazzetta Vari”: con Summer Hit Party, Muzikant in concerto, Radio Company in Action e altre coinvolgenti serate.

La scaletta degli eventi del 2019 soddisfa ogni età e gusto, almeno per questi giorni il “Sole 24ore” non potrà definire il Sannio noioso!

CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA COMPLETO!

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here