Benefici della meditazione mindfulness

0
230

È facile farsi prendere dal ritmo veloce della vita quotidiana e troppo spesso trascuriamo l’importanza di rallentare e prendersi un momento (lo sappiamo, è decisamente più facile a dirsi che a farsi). L’idea di rallentare e di prendersi il tempo necessario per entrare in contatto con se stessi e con ciò che ci circonda è alla base della pratica popolare della meditazione consapevole. Ma cos’è esattamente la meditazione mindfulness, come si può praticare e quali sono i benefici? Vi spieghiamo tutto.

Che cos’è la meditazione mindfulness?

Anche se il nome suona un po’ intimidatorio, la premessa della meditazione mindfulness è in realtà molto semplice. La pratica della meditazione mindful combina la meditazione con la mindfulness, che è lo stato mentale in cui ci si concentra sul “presente”, dando la possibilità di accettare pensieri e sentimenti che altrimenti si potrebbero trascurare. “La meditazione mindfulness consiste nel prendere coscienza del momento presente e nel concentrarsi delicatamente su di esso. Si tratta di prestare attenzione ai sensi, ai pensieri, ai sentimenti e all’ambiente circostante e di accettare tutto così com’è”, afferma Chris Toulson, fondatore di Meditation and Mindfulness. Le tecniche per praticarla possono variare, ma nel complesso, di solito, si tratta di una respirazione profonda e della consapevolezza del corpo e della mente.

I benefici della meditazione Mindfulness

  1. Riduce l’ansia
    La pratica della meditazione mindfulness consente di concentrarsi esclusivamente sul rilassamento e di dimenticare per un momento tutto ciò che accade nella vita. Questo può essere un ottimo meccanismo di copia per chi soffre di ansia e stress, poiché non permette alla mente di vagare. “Gli studi hanno anche dimostrato che aiuta a combattere la depressione”, afferma Toulson.
  2. Dormire meglio
    È stato dimostrato che la meditazione mindfulness aiuta anche a favorire un sonno migliore (cosa di cui tutti abbiamo bisogno), dopo che uno studio del 2019 ha rilevato che la meditazione mindfulness ha migliorato significativamente la qualità del sonno.
  3. Più a proprio agio nel proprio corpo
    Dedicare del tempo alla meditazione può effettivamente aiutare a costruire un rapporto migliore con il proprio corpo. Concentrare la mente può aiutare a provare un maggiore apprezzamento per il proprio corpo e per ciò che può fare piuttosto che per il suo aspetto.
  4. Migliorare la memoriaSe siete sempre più smemorati, la meditazione mindfulness può aiutarvi ad allenare il cervello e a migliorare la cognizione. Alcuni studi hanno dimostrato che la meditazione può aiutare la capacità di attenzione, l’elaborazione visuo-spaziale e il funzionamento generale del cervello.

Esercizi di mindfulness: 10 tecniche per la vita quotidiana

Come si pratica la meditazione mindfulness?

Quando si pensa alla meditazione mindfulness, la mente potrebbe immaginare una serie di candele, oli essenziali e mantra, ma in realtà non c’è bisogno di nulla di tutto ciò.

Meditazione mindfulness: una guida passo passo

Come in ogni cosa, iniziare è sempre la parte più difficile. Per iniziare, tutto ciò di cui avete bisogno sono da tre a cinque minuti di tempo libero. Trovate un posto comodo dove sedervi per non distrarvi e assumete una mentalità libera da giudizi. Iniziate concentrandovi leggermente sulla sensazione del vostro respiro, assicurandovi di inspirare ed espirare profondamente. Quando la vostra attenzione si allontana, assicuratevi di riportare l’attenzione sul respiro. Sembra relativamente semplice, e in teoria lo è, ma può essere difficile mantenere la concentrazione e l’attenzione quando ci si esercita da soli. Se questo è il caso, Chris consiglia una meditazione guidata. “Oltre a introdurvi dolcemente alla meditazione, le meditazioni guidate vi introdurranno a varie meditazioni particolari, diverse dalla concentrazione sul respiro. Tra queste, le meditazioni di amorevolezza (che prevedono l’invio di pensieri piacevoli agli altri) o le meditazioni di scansione corporea (che prevedono la sintonizzazione sulle sensazioni del proprio corpo)”, spiega. Quando si tratta di meditazioni guidate, ce n’è per tutti i gusti. Se preferite praticare nel comfort del vostro ambiente e in vostra compagnia, sono disponibili centinaia di applicazioni come Headspace, Calm e Insight. Sono perfette se avete un’agenda fitta di impegni e volete ritagliarvi cinque minuti per centrarvi. Ma se siete il tipo di persona che ama l’ambiente di gruppo, allora i corsi dal vivo potrebbero fare al caso vostro. I corsi si svolgono in una varietà di luoghi, sia virtualmente che di persona, così potete scegliere quello che fa per voi. Esistono anche nuove forme di meditazione che sono diventate estremamente popolari, come la meditazione del bagno sonoro, particolarmente amata da Holly Willoughby, che prevede l’uso di suoni per rilassarsi.