Begonie come coltivarle

0
1691

 

begonia

Foto:giardino-piante-fiori.lacasagiusta.it

Begonia, della famiglia Begoniaceae è originaria del centro e sud America, centro e sud Africa, Cina, Indonesia, India e Malesia. Pianta annuale o perenni, erbacea cespugliosa con radici fibrose, rizomatosa oppure tuborosa. Il fusto è succulento e legnoso, sottile o ingrossato, strisciante o eretto. le foglie sono alterne; suddivise per forme, dimensione, tipo di margine fogliari, di superficie e colori. I fiori sono ascellari, maschili e femminili, in genere bianchi o rosa.

Chiara Saccavini, curiosa di piante e fiori, coltiva una vasta collezione di begonie, ha lasciato dei consigli sul mensile Gardenia, per coltivare le begonie.

Le Begonie richiedono temperature minime di 10-12 °C. Durante l’estate, le rizomatose possono stare all’aperto, all’ombra; le bambusiformi, al sole, insensificano il colore dei fiori; alcune specie vivono in terrarium con umidità elevata tutto l’anno. In vaso, utilizzare il terriccio leggero, meglio se arricchito con sabbia o agriperlite per evitare il rischio di umidità stagnante che può compromettere la crescita. Alcune begonie, in particolare le rizomatose, richiedono innaffiature frequenti e leggere; altre, come le bambusiformi, hanno bisogno di innaffiature intense e regolari. Titto l’anno, bisogna concimare con una certa regolarità e frequenza, ogni 10-15 giorni, con un fertilizzante equilibrato o più ricco di fosforo e potassio per indurle a fiorire e per intensificare i colori delle foglie. Almeno una volta all’anno in primavera, non tanto per aumentare il diametro del vaso, quanto per fornire terriccio nuovo, fresco e ricco. Rinvasare le talee quando hanno messo un discreto numero di radici. Potarle leggermente e periodicamente per stimolare la formazione di nuovi getti. Alle bambusiformi, a mano a mano che crescono, è necessario fornire cannette di sostegno. Si può provare la semina in vaso, quasi non coprendo i semi, in condizioni di umidità elevata e al caldo, e poi attendere anche otto mesi la germinazione. Molto facile, tutto l’anno, la talea dei rizomi eretti. Dopo averli recisi, suddividerli in piccole porzioni, lasciando per ogniuna almeno un nodo e una foglia. Il materiale si fa radicare in vasi di 10 cm riempiti con una miscela di substrato sterile e sabbia. L’attecchimento avviene in due-tre settimane. Coltivate in modo corretto, le begonie crescono sane. In caso di ristagno di umidità e comparsa di marciumi, trattare con prodotti a base di fossetil alluminio; contro l’ oidio fogliare, utilizzare zolfo o altro fungicida specifico.

Buon lavoro

Dott.ssa Rosa Ferro