Si ferma a 9 vittorie consecutive la striscia della Leonessa Brescia. Al Pala George tanto caro ai lombardi, vince la Dinamo Sassari (78-79) con un libero a meno 4” messo a segno dall’MVP Scott Bamforth, autore di 21 punti e 7 assist in 37’ di gioco. Con questa sconfitta cade anche l’imbattibilità stagionale di cui si forgiava la formazione lombarda, ma resta comune in vetta con due vittorie sulle proprie dirette inseguitrici (Avellino, Torino, Milano e Venezia). Applausi comunque alla capolista che è rimasta in gara nel corso di tutti i 40’ grazie anche agli ottimi scorer come Hunt (17 punti), Michele Vitali (13), Landry (11) e Luca Vitali con 10 punti e i suoi 7 assist, marchio di fabbrica del play originario di San Giorgio di Piano.

Uno stop che brucia per come è arrivato, ma che nulla toglie a quanto realizzato fino a oggi dal quintetto di Andrea Diana, che ora dovrà rimboccarsi le maniche per riprendere la propria corsa sin dalla stimolante e affascinante gara di domenica prossima contro i campioni d’Italia di Venezia.
Sassari invece, trova la terza vittoria consecutiva e proverà a riconfermarsi la settimana prossima nell’anticipo casalingo contro la The Flexx Pistoia.

La Partita:
Parte forte Sassari, nonostante giocasse travolta da una cornice di pubblico bresciana bollente, dà una prima spallata al match, cavalcando Jones (9 punti con il 100% al tiro) sotto canestro portandosi avanti 15-7 dopo 4′. La Germani pasticcia in attacco e fa fatica contro la zona degli isolani, che trovano il +11 al 6′. Non tarda ad arrivare però, la prima reazione dei padroni di casa, che con Landry (grande schiacciata) trova le giocate per chiudere il primo quarto sul 18-21.

In avvio di secondo periodo la Dinamo continua a usufruire dell’apporto di Jones, ma Hunt inizia a fare la voce grossa e rimette il match in equilibrio, firmando il primo vantaggio dei lombardi sul 34-32. Sassari reagisce e la gara va avanti con continui sorpassi e controsorpassi e l’intervallo lungo arriva sul 41-43 per gli ospiti.

Al rientro sul parquet è la Leonessa a mostrare i muscoli con il solito Hun e Michele Vitali. Al 30′ la Germani è avanti di 5 lunghezze (62-57). Non pesano, momentaneamente, i 4 falli commessi anzitempo da Moss. Per il prosieguo di gara però, risulteranno fatali.

In apertura dell’ultimo periodo prosegue l’ottimo momento dei lombardi e arriva addirittura il +11 (68-57) con le triple a segno di Luca Vitali e Bushati. Jones commette il quinto fallo ma Sassari non si scompone, piazzando un controparziale che riapre la gara. Sul 76-70 per Brescia la gara vive un episodio chiave: Moss commette il quinto fallo, protesta e spinge gli arbitri a fischiare un fallo tecnico, che alla Leonessa costa 6 punti. E così sul 76-76 la partita si decide ai possessi: i liberi di Pierre portano avanti il Banco, Luca Vitali pareggia la gara a 19″ dalla sirena finale ma l’ultimo acuto è di Bamforth, che a 4″ dalla fine trova il fallo della difesa avversaria e segna il libero della vittoria, che frena sul più bello il sogno della Germani di conquistare la decima vittoria consecutiva.

Il Tabellino

GERMANI BASKET BRESCIA-BANCO DI SARDEGNA SASSARI 78-79 (18-21, 41-43, 62-57)
Germani Basket Brescia: Moore 7 (2/4, 1/2), Hunt 17 (6/10), L. Vitali 10 (2/3, 2/7), Landry 11 (2/9, 2/6), Dalla Longa ne, Veronesi ne, Fall ne, M. Vitali 13 (2/6, 2/4), Moss 7 (2/3, 1/2), Sacchetti 8 (0/3, 2/2), Bushati 5 (1/1, 1/2). All: Diana
Banco di Sardegna Sassari: Spissu 3 (1/2 da tre), Bamforth 21 (3/6, 3/6), Planinic 5 (2/2), Devecchi (0/1, 0/1), Randolph 2 (1/2, 0/1), Pierre 4 (1/2, 0/2), Jones 15 (7/10), Stipcevic, Hatcher 19 (2/5, 5/7), Polonara 10 (2/5, 5/7), Picarelli ne, Tavernari ne. All: Pasquini

Arbitri: Paternicò – Vicino – Perciavalle

Note: Tiri da 2: Brescia 17/39 (44%), Sassari 17/31 (55%) – Tiri da 3: Brescia 11/25 (44%), Sassari 11/25 (44%) – Tiri liberi: Brescia 11/16 (69%), Sassari 12/15 (80%) – Rimbalzi: Brescia 30 (21 RD, 9 RO), Sassari 35 (27 RD, 8 RO).

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here