Una barca a vela, sulla quale a bordo c’erano una 80ina di migranti ieri mattina è rimasta bloccata in mare vicino le coste di Crotone. La barca era in balia delle onde e del maltempo e non riusciva ad attraccare. La Guardia Costiera ha tentato in tutti i modi di mettere in salvo i migranti presenti sulla barca.

La barca è  rimasta bloccata tra località Marinella, Capo Colonna, l’Isola di Capo Rizzuto, a 8 miglia dalle coste Crotonesi.. La barca è una di quelle che ogni settimana trafficanti ucraini usano per trasportare migranti dalla Turchia all’Italia. Gli uomini trasportati scelgono questa tratta poiché è una delle poche che non venendo dalla Libia non viene bloccata, ma riesce facilmente ad arrivare in Italia. Crotone è un porto ambito per questo tipo di barche.

Due persone sono riuscite a mettersi in salvo. Sono i due scafisti, che utilizzando un tender sono riusciti a salvarsi. I due hanno utilizzato il gommone di sicurezza per mettersi n salvo e arrivare a terra. Qui hanno comunicato che sulla barca erano presenti 75 migranti iracheni, tra cui 16 donne e 7 minori.

Il mare era molto mosso e non ha permesso per tutta la mattina alla Guardia Costiera di riuscire a salvare la barca di migranti. Le previsioni meteo sono peggiorate sempre più nell’arco della giornata. La Guardia Costiera ha tentato di avvicinarsi alla barca per mettere in salvo le persone che erano presenti, ma il mare grosso e il vento non l’hanno permesso. La barca a vela era in balia delle onde che arrivavano fino a due metri. Si è iniziato allora a pensare di utilizzare un sub che sarebbe salito a bordo, avrebbe dovuto togliere la catena e avrebbe dovuto lanciare una cima ad una motovedetta al fine di trainare la barca in porto.

Dopo alcune ore la Guardia Costiera è riuscita ad agganciare la barca a vela. All’operazione ha collaborato anche un elicottero del Corpo proveniente da Palermo.

L’elisoccorritore si è gettato in mare, è salito a bordo della barca. La motovedetta Cp 873 si è avvicinata e ha lanciato una cima. L’elisoccorritore ha tagliato la catena dell’ancora e l’imbarcazione è stata trainata per otto chilometri fino al porto di Crotone. A terra volontari e Forze dell’Ordine hanno aspettato i migranti per soccorrerli.

Condividi e seguici nei social

2 COMMENTS

  1. Meno male, 80 clandestini in piu’. Ovviamente da mantenere a spese di quei fessi dei contribuenti italiani, in quanto tanto poveri da muoversi con velieri da 500.000 euro.

    • certo che il tuo commento non meriterebbe di essere pubblicato… ma è giusto che la gente sappia che esiste gente come te e se ne tenga alla larga…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here