Aumentano le Bandiere arancioni in Piemonte

Hanno ricevuto il riconoscimento tre località che hanno investito nel turismo sostenibile, Limone, Moncalvo e Usseglio

0
188
Moncalvo è tra i borghi Bandiera arancione 2019 in Piemonte.

Bandiere arancioni per Limone Piemonte, Moncalvo e Usseglio. Il Touring club premia ancora la regione del Nord Italia col riconoscimento per i borghi dell’entroterra con caratteristiche di pregio e di interesse turistico. Sono complessivamente 34 le località piemontesi che possono fregiarsi della certificazione. Questo territorio è il secondo più arancione d’Italia.

«Il riconoscimento – dichiara Vittoria Poggio, assessore al turismo della Regione – mette in evidenza quanto il Piemonte sia ricco. Il patrimonio culturale, architettonico ed enogastronomico è diffuso su tutto il territorio. Una caratteristica questa che è un punto di forza della nostra regione e il risultato dell’importante lavoro di valorizzazione fatto fino ad oggi. Le Bandiere arancioni del Touring club italiano attestano che le azioni amministrative realizzate meritano un marchio di qualità».

Limone Piemonte è una località nota per gli impianti sciistici e un’offerta turistica ampia tutto l’anno. Ambiente e tradizioni rendono questo borgo attrattivo. Moncalvo conserva le tracce di una storia antica, legata ai marchesi di Monferrato e di Saluzzo. Una località che ha ottenuto il premio del paesaggio del Consiglio d’Europa nell’edizione 2014-2015 per i suoi declivi e terreni a coltivo. L’enogastronomia d’eccellenza, le produzioni locali di vini e del tartufo rendono a pieno titolo Moncalvo un borgo delle Bandiere arancioni. Anche Usseglio con il suo complesso parrocchiale romanico e la villa del Ministro del Regno di Sardegna Luigi Cibrario merita una visita. Alpinismo e villeggiatura sono altri elementi che contribuiscono ad accrescere l’interesse verso questa borgata della valle di Viu.

Le Bandiere arancioni del Touring promuovono lo sviluppo turistico sostenibile, dove la tutela del territorio e del patrimonio è connessa all’autenticità dell’esperienza di viaggio. Il certificato del Touring club ha innalzato i livelli qualitativi dell’offerta turistica piemontese, stimolando le piccole realtà a garantire una migliore accoglienza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here