Il Balletto Baroque Suite vestirà Biagiotti

Sabato sera 9 gennaio presso il Convention Center dell'Eur si terrà uno spettacolo che avrà come protagonista il Balletto Baroque Suite che indosserà abiti esclusivi della casa di moda Biagiotti.

0
322
Il Balletto Baroque Suite si esibirà con abiti firmati Biagiotti.

Torna il suggestivo connubio tra l’alta moda e l’èlite del balletto. Sabato 9 gennaio, il Balletto Baroque Suite del Teatro dell’Opera di Roma è atteso in uno spettacolo durante il quale i danzatori indosseranno abiti firmati dalla casa di moda Laura Biagiotti. L’evento che si terrà presso il Convention Center dell’Eur scatterà alle ore 20 e verrà trasmesso in streaming dal canale YouTube del Costanzi.

Sul palco il corpo di ballo sfoggerà dei panneggi che ricalcano lo stile degli abiti delle antiche e splendide statue romane, realizzati con dei soavi tessuti di colore rosa cipria e arricchiti dal motivo a treccia, marchio di fabbrica della nota casa di moda italiana.

balletto baroque suite abiti biagiotti
Gli abiti Biagiotti per il Balletto Baroque Suite del Teatro dell’Opera di Roma.

Lavinia Biagiotti, che dopo la scomparsa della madre Laura è salita al vertice della società, ha definito “un privilegio” la collaborazione con il Teatro dell’Opera di Roma e con la sua direttrice Eleonora Abbagnato. L’imprenditrice ha parlato di una “affinità elettiva” tra due realtà che da sempre si fanno portavoce della bellezza e dell’amore per Roma.

Gli abiti firmati Biagiotti per il Balletto Baroque Suite vogliono dare un senso di leggerezza e di luminosità che va a sposarsi perfettamente con le luci e la affascinante architettura della Nuvola di Fuksas. La danza, la moda e la musica si uniscono così per uno spettacolo dalla grande portata artistica e culturale.

La collaborazione Biagiotti – Balletto Baroque Suite nel segno della continuità

L’intesa tra la maison Biagiotti, Teatro Costanzi di Roma e il Balletto Baroque Suite era stata annunciata già dal 14 settembre quando si era tenuta una serata speciale in Piazza del Campidoglio che, per l’occasione, si era trasformata nella sede della sfilata Primavera-Estate 2021 Roman Renaissance.

Lavinia Biagiotti, presidente dell’omonima casa di moda.

Si tratta di un accordo nel segno della continuità, poiché la compianta Laura Biagiotti, fin da quando nel 1965 ha fondato la sua azienda nella capitale, ha sempre rimarcato la sua ammirazione per la Città Eterna.

Lavinia Biagiotti e l’ereditarietà della moda italiana

Proprio la stilista romana ha introdotto l’alleanza artistico-culturale tra il mondo della moda e l’arte di Roma quando nel 1999 ha contribuito attivamente all’attività di restauro della Scala Cordonata del Campidoglio. Dopo di lei, anche altre grandi firme ne hanno seguito l’esempio, da Tod’s a Bulgari, passando per Fendi e Gucci. Lavinia, la figlia di Laura, non ha dimenticato la grande passione della madre e per questo motivo ha voluto onorarla quando ha finanziato il restauro di due opere presenti nella basilica di Santa Maria degli Angeli, e anche della Fontana della Dea Roma di Piazza del Campidoglio.

Commenti