Bakhmut: murales rasserenanti tra i bombardamenti

In città rimangono delle persone, ma molte stanno evacuando per paura dell'ingresso dei soldati russi

0
226
Bakhmut
I murales a Bakhmut

Al Parco nella città di Bakhmut, nell’Ucraina orientale, ci sono due enormi murales dipinti ai lati dei blocchi di appartamenti adiacenti. Uno raffigura una madre che tiene in alto un bambino. L’altro mostra un uomo con un ragazzo sulle spalle che gioca con un aereo giocattolo. Le opere, donate alla città da artisti ucraini nel 2020, offrono speranza e conforto ai cittadini, mentre l’abitato è martellato da bombardamenti russi quasi costanti.


Team di artisti Visionary Fam per l’Ucraina


Qual è il significato dei murales di Bakmut?

I murales sono incentrati sulla libertà e il desiderio di pace. Molti residenti hanno lasciato Bakhmut mentre le forze russe avanzavano. La città è una delle ultime roccaforti ucraine della zona orientale del paese e la sua caduta porterebbe la Russia un passo più vicino a stabilire il controllo sull’intera area del Donbas. Il Governo spera di evacuare molti più civili prima dell’inverno, ma i residenti possono scegliere di rimanere compilando un modulo.

Una famiglia normale

Le opere sono realizzate su due edifici danneggiati a Bakhmut e raffigurano una famiglia felice. Un’immagine rasserenante di sviluppo comunitario purtroppo reso difficile dal perdurare del conflitto con la Russia. L’arrivo di un figlio è una gioia per la madre che lo solleva; il padre invece si occupa del fratello, portandolo a spalle e permettendogli di giocare con un aeroplano. L’opera contrasta col passaggio delle camionette di soldati che da giorni transitano in città.

La situazione a Bakhmut

I volontari aiutano a evacuare le persone da Bakhmut, mentre i bombardamenti si sono intensificati. Gli abitanti rimasti sperano ancora che la guerra non li tocchi. I soldati ucraini rassicurano che non permetteranno alle forze russe di entrare in città e quindi i civili stanno aspettando una controffensiva. Altri attendono il contrattacco che provochi la ritirata dei russi dal paese.