Baccanalia 2019: un enorme successo per San Gregorio Magno

0
1507
baccanalia

Un successo per San Gregorio Magno

Anche la ventottesima edizione di Baccanalia ha riscosso un enorme successo. Le strade di San Gregorio Magno hanno accolto circa 50 mila persone per l’evento. Il merito è senza dubbio dell’ospitalità degli abitanti del luogo e del perfetto connubio tra la cucina gregoriana e la musica popolare. Da anni il paese, in provincia di Salerno, accoglie numerosi visitatori provenienti da ogni regione italiana. Non a caso sono stati organizzati dei pullman provenienti soprattutto dalla Campania, Basilicata e Puglia. Su 600 grotte ben 45 sono state aperte al pubblico per permettere alle aziende agricole locali di esporre i loro prodotti dal sapore unico e inconfondibile. Il tutto accompagnato dalla degustazione del buon vino, indiscusso padrone dell’evento, nonché toccasana per il corpo e per l’anima.

Un contatto diretto con la tradizione

L’evento enogastronomico si è svolto dal 21 al 25 agosto in Via Bacco. Come sempre l’obiettivo è far rivivere i fasti delle antiche feste in onore di Bacco, un semidio che fu accolto sul monte Olimpo per aver inventato il vino. In suo onore alcuni hanno cinto il proprio capo con dei pampini e indossato una tunica bianca per poi camminare per le strade. Inevitabili sono state le richieste dei passanti di scattare delle foto da inserire nell’album dei ricordi. Non sono mancati degli slogan simpatici e originali per esaltare le proprietà benefiche della bevanda. Nel frattempo i vari stand hanno dato modo a tutti di deliziare il proprio palato con formaggi, salumi e carne di ogni tipo. Due delle specialità del posto molto richieste sono state ‘r patan canzuat’ (una pietanza composta da peperoni cruschi, patate e olio tipico locale) e la pasta casereccia, i cosiddetti cavatelli con ricotta salata. Ciò che ha reso unico il tutto è stata la calorosità dei residenti, in particolar dei proprietari delle cantine-grotte.

Un simpatico slogan
I prodotti tipici di San Gregorio Magno

Visitatori con il Dio Bacco
I cavatelli con ricotta salata


Altre prelibatezze del luogo

Plastic free, il rispetto per l’ambiente

Baccanalia, dunque, è stato un grande successo per San Gregorio Magno. Coloro che hanno partecipato all’organizzazione sono stati apprezzati per aver svolto un lavoro con i fiocchi. Il delegato alla sicurezza, nonché consigliere comunale, Pasquale Iuzzolino e Federica Feda, presidente dell’Associazione Proloco e I cantieri, si sono dedicati con impegno all’attività di sorveglianza. Nonostante il notevole flusso di persone, sono riusciti a gestire la situazione nel migliore dei modi. L’assessore delegato Nicola Iuzzolino ha avuto dei meriti per aver proposto l’ordinanza comunale sull’utilizzo di materiale bio. L’amore e il rispetto per l’ambiente hanno da sempre caratterizzato i gregoriani, ragion per cui è stata accolta con entusiasmo tale proposta. Per quanto riguarda il sindaco Nicola Padula, tutti hanno speso belle parole nei suoi riguardi per essere stato in piazza a stretto contatto sia con i residenti che i visitatori. Anche quest’anno Baccanalia lascerà un bel ricordo.

Commenti