‘Baalbek Reborn: Temples’: il tour virtuale che riscopre la bellezza del Libano

0
121

Ma quanto sarebbe bello tornare a calpestare i terreni antichi, guardare i monumenti nella loro integrità e gustare l’aria di tempi andati? Ora tutto è possibile grazie alle nuove tecnologie, in grado di dare vita a veri e propri tour virtuali che sfruttano la realtà aumentata. Uno di questi, si inserisce in un contesto tanto straordinario quanto martoriato: il Libano. L’Istituto archeologico tedesco (DAI), la Direzione generale delle antichità del Libano (DGA), il Ministero della cultura libanese e la società americana Flyover Zone hanno appena lanciato un nuovo strumento virtuale che ha come obiettivo ricostrure il passato del piccolo paese mediorientale. Il tour, chiamato ‘Balbeek Reborn: Temples’, offre ai visitatori l’opportunità di guardare e di assaporare il Libano che fu, tra le rovine di Baalbek e i monumenti romani.

Libano, ‘Baalbek Reborn: Temples’: come funziona?

Il team che ha creato il servizio ha utilizzato software di progettazione assistita da computer come AutoCAD e 3D Studio Max per la modellazione 3D, combinandoli con i disegni del progetto forniti dal DAI, insieme a fotografie panoramiche a risoluzione 8K da terra e riprese con droni dall’alto. Il team di Flyover Zone utilizza un programma chiamato Unity per integrare tutti questi elementi nella loro simulazione virtuale.

Questo tour sfrutta la realtà aumentata per costruire scenari fedeli a quelli di 2000 anni fa. Sarà possibile vedere monumenti, assistere a lunghe passeggiate su una strada che non esiste più e osservare con ammirazione santuari e costruzioni. Il ‘Baalbek Reborn: Temples tour’ ha come obiettivo far conoscere al mondo la bellezza del Libano del presente e del passato. In un momento storico poi altamente difficile fatto da crisi economica e disordini sociali che stanno contribuendo a devastare il ceto medio. La bellezza della storia non aiuterà di certo ad uscire da questa crisi, ma potrebbe segnare l’inizio di una ripresa, che noi tutti ci auguriamo.


Libano, il futuro dei bambini è appeso a un filo

Libano, crisi continua a lacerare il tessuto economico

Commenti