Azioni Tesla in vendita: il motivo sarebbe la questione Twitter

Elon Musk avrebbe messo in vendita delle azioni Tesla per una somma di circa 6,9 miliardi di dollari. La decisione sarebbe legata alla causa giudiziaria per l'acquisizione di Twitter.

0
296
Elon Musk vendita azioni Tesla
Elon Musk avrebbe messo in vendita azioni Tesla.

Elon Musk ha deciso di mettere nuovamente in vendita alcune azioni Tesla. In base ad alcuni documenti depositati presso la Securities and Exchange Commission (Sec), agenzia statunitense di vigilanza della borsa valori, l’imprenditore sudafricano tra il 5 e il 9 agosto avrebbe liberato 7,9 milioni di titoli dell’azienda californiana pari ad un valore che si aggirerebbe intorni ai 6,9 miliardi di dollari. Il motivo sarebbe legato alla querelle su Twitter.

Twitter sarebbe la causa della vendita azioni Tesla

Stando alle indiscrezioni che giungono dagli Stati Uniti, sembra che Elon Musk stia provando ad accumulare in anticipo il denaro necessario all’acquisizione di Twitter se un giudice dovesse obbligarlo a portare avanti l’operazione finanziaria. A conferma di questi rumors è giunto un tweet dell’amministratore delegato di Tesla, il quale ha scritto: “Nel caso (si spera improbabile) in cui ci sia un obbligo a chiudere questo accordo e alcuni partner si defilino, è importante evitare una vendita di emergenza di azioni Tesla”.

Elon Musk svela: “I nostri impianti Tesla stanno perdendo miliardi di dollari”

A che punto è la battaglia legale coi proprietari di Twitter?

Di recente si è aperto un contenzioso legale tra Elon Musk e gli attuali proprietari di Twitter. L’imprenditore 51enne, dopo aver sottoscritto un accordo per l’acquisto del social network, ha deciso di fare un passo indietro e di ritirare la sua offerta. Dietro questo ripensamento ci sarebbe uno scontro sul numero di bot e sui profili falsi presenti in piattaforma. A questo punto, i dirigenti di Twitter hanno fatto ricorso alle vie legali, denunciando Musk per una presunta violazione dell’intesa iniziale. L’amministratore delegato di Tesla, a sua volta, si è rivolto alla giustizia per controdenunciare la controparte con l’accusa inganno e frode. A questo punto si attende l’esito della controversia. Qualora dovesse perdere la causa legale, non si esclude che Elon Musk venga obblicato a rispettare gli accordi originari. In questo caso, quindi, sarebbe costretto a comprare Twitter.