Axolight presenta la lampada Manifesto di Timo Ripatti

La nuova creazione di Axolight, disegnata dal designer è lanciata alla Milano Design Week

0
533
Axolight
Axolight, Manifesto, BLACK

Neoplasticismo applicato al design. Il movimento artistico fondato nei Paesi Bassi nel 1917 e caratterizzato da forme astratte, essenziali e geometriche è l’ispirazione per Manifesto, l’inedita lampada di Axolight. Disegnata da Timo Ripatti, è presentata ufficialmente alla Milano Design Week allo Showroom Bross Monforte.


Milano Design Week 2022: la creatività incontra il pubblico


A quale concetto dà forma Timo Ripatti per Axolight?

Axolight e il designer realizzano con Manifesto il loro terzo progetto comune dopo Cut (2019) e U-Light (2017). Sanciscono così uno dei sodalizi più importanti nel mondo della luce di design contemporanea. Come le prime due collezioni, anche la nuova lampada, di chiara ispirazione astrattattista e neo-plasticista, si contraddistingue per audacia stilistica e equilibrio estetico. Giuseppe Scaturro, CEO dell’azienda commenta la collaborazione. “Questa collezione, disegnata da Timo Ripatti e sviluppata da Axolight, è il mezzo attraverso cui ci rivolgiamo al mondo del design per esporre il nostro concetto di luce. Da qui il nome Manifesto. Nella nostra visione il corpo lampada rappresenta l’estensione fisica del design, mentre la luce quella ‘ultrafisica’. Mai come in Manifesto il concetto è così centrato”.

La lampada Manifesto

Manifesto è una lampada da muro e da soffitto, dal diametro di circa 61 cm, realizzata interamente in metallo. Genera un flusso di luce indiretta di circa 2020 Lumen. Contiene sorgenti a basso consumo dimmerabili dalla potenza complessiva di 18,2W con un indice di resa cromatica (CRI) maggiore di 90. LED driver e dimmer sono inclusi nel corpo. L’oggetto potrà fissarsi direttamente al punto luce (versione plafone/parete) o potrà connettersi ad una presa elettrica (versione plug in).

Axolight commercializza una lampada emozionale

Timo Ripatti spiega la propria creazione. “Tutti gli elementi che compongono Manifesto sono correlati tra loro secondo le proporzioni della sezione aurea. A luce spenta, la lampada si manifesta come un bassorilievo che emerge dalla parete. Quando la luce è accesa, l’impatto emozionale aumenta vertiginosamente. La luce circonda il corpo del complemento con un alone di sfondo e esalta il contrasto fra le varie forme”. Espressione del processo di rinnovamento di Axolight degli ultimi anni, l’azienda ha scelto fra i designer più intriganti e coinvolgenti dei nostri giorni.

La presentazione della lampada di Axolight

La presentazione di Manifesto è avvenuta nel cuore di uno dei distretti più celebri del design milanese, allo Showroom Bross Monforte. Lo spazio, realizzato in occasione del Fuorisalone 2021 in collaborazione con Axolight, prende ispirazione dal concetto dinamico di lounge. L’ambiente è valorizzato da grandi sospensioni come U-Light e Orchid che sovrastano i tavoli. Lampade da terra, Float e Bul-Bo, l’iconica riedizione del progetto risalente agli anni ‘70 di Gabetti e Isola per la sede Olivetti a Ivrea, accompagnano le poltrone, diventandone un perfetto completamento. Completano la location le tre lampade modulari della collezione Axolight: Poses, Pivot e Liaison.

Immagine da cartella stampa.