Aventador: Lamborghini annuncia fine della produzione

La Lamborghini ha annunciato la fine della produzione della mitica Aventador. L'azienda bolognese punterà in futuro sull'elettrificazione.

0
296
Lamborghini Aventador fine produzione
Lamborghini Aventador va fuori produzione (screenshot Instagram).

Se ne parlava già da un po’ di tempo, ed ora è arrivata la notizia ufficiale. Lamborghini ha infatti annunciato la chiusura definitiva della produzione della famosa Aventador. L’ultimo modello con motore V12 termico della supersportiva italiana è stato rilasciato sul mercato svizzero in una esclusiva tonalità azzurra. Si tratta quindi della conclusione di un’avventura di successo per una delle vetture che hanno fatto la storia della casa del Toro.

Winkelmann: “La Aventador era la sintesi perfetta delle competenze Lamborghini”

Stephan Winkelmann, amministratore delegato di Lamborghini, ha voluto dare personalmente l’addio all’iconica supersportiva con queste parole: “La Aventador fu una novità assoluta al momento del lancio e ha rappresentato il modello di punta per Lamborghini nel corso di 11 anni di produzione – ha affermato il dirigente – Il motore V12 fa parte del patrimonio Lamborghini fin dagli albori dell’azienda. È stato il cuore pulsante di vari modelli, dalla Miura alla Diablo, dalla Countach alla Murciélago. Al momento del suo debutto, nel 2011, la Aventador era la sintesi perfetta di tutte le competenze Lamborghini in termini di design e ingegneria”.

Lamborghini Supercar: nel 2024 il successore dell’Aventador

“Design puro e futuristico, prestazioni come punti di riferimento”

Winkelmann ha concluso così il suo intervento: “Design puro e futuristico, prestazioni che definiscono punti di riferimento, sfide tecniche affrontate con l’innovazione per produrre le supersportive più emozionanti e leader della categoria. Sono questi i principi che costituiscono l’essenza della Lamborghini Aventador e che le conferiscono un fascino senza tempo”.

Una storia di successo

La fortuna della Lamborghini Aventador sul mercato internazionale è confermata dai numeri. I modelli venduti a partire dal 2011 (primo anno di produzione) sono superiori a tutte le vetture degli anni precedenti con motore V12. Inoltre, durante il quinto anno di produzione, l’azienda emiliana è arrivata a quota 5.000 unità consegnate, pareggiando di fatto il numero delle Murciélago prodotte. La consegna numero 10.000 di Aventador, invece, è arrivata nel settembre del 2020. Dopo quest’addio per certi versi storico, a Sant’Agata Bolognese si concentreranno esclusivamente sull’elettrificazione.