Autunno in viaggio per il Foliage: tutto ciò che c’è da sapere per trascorrere la stagione più colorata dell’anno nei luoghi più evocativi in Italia.

Ma cos’è il Foliage?

Il Foliage è quel viaggio che si compie in autunno per ammirare la natura che si prepara al riposo. Il momento esatto è quello in cui le foglie degli alberi si tingono di rosso, di giallo e di arancione, regalando dei panorami suggestivi.

Quando ci avvolge quella sensazione malinconica che ci prepara alla stagione più difficile e impegnativa per l’umore, ossia l’inverno. Ma nella transizione, come avviene anche in primavera, Madre Natura offre dei momenti indimenticabili che sanno dare conforto e donano stupore.

Gli occhi si riempiono di meraviglia grazie alla tavolozza di colori caldi che vibrano gli ultimi spasmi della vita prima di ritirarsi a terra, per compiere il loro ciclo completo di morte e rinascita.

Ora potrai dare un nome a quel momento magico quando le foglie danzano e cadono lentamente a terra dopo aver trascorso la maggior parte del loro ciclo vitale nutrendosi di clorofilla per poi seccarsi e cambiare colore.

Quel momento si chiama Foliage e deriva dalla parola inglese che significa semplicemente fogliame. Ma anche se il termine può sembrare banale assume una connotazione evocativa se usato durante il periodo autunnale, quando viene usato per descrivere il fenomeno descritto.

Dove ammirare il foliage in Italia

Il Foliage nel Belpaese può essere ammirato praticamente dappertutto, tranne che nelle grandi città.

L’anno scorso nel Parco Nazionale della Sila per rilanciare la candidatura dello stesso come “Sito Patrimonio dell’Umanità Unesco“, ha invitato un gruppo di giornalisti a visitare l’altopiano.

Hanno potuto essere testimoni della bellezza della natura, calpestandone i sentieri e ammirando il colore autunnale delle foglie, guidati dalla Guida Ufficiale del Parco e fotografo del National Geographic.

Trascorrere l’autunno in viaggio per il Foliage quindi potrebbe diventare un pretesto per conoscere alcuni territori del nostro paese a volte lasciati da parte.

Anche il Trentino si sta preparando in occasione della nuova stagione autunnale richiamando a sé i turisti. In particolare punta ad attrarre l’attenzione ai suoi numerosi e meravigliosi laghi.

Il riflesso delle foglie accostate all’azzurro delle acque creano un connubio che difficilmente lascia indifferenti. È come vedere la natura che si specchia, e rivestita con i migliori indumenti, si pavoneggia lasciandoci ammutoliti dallo splendore.

Il Foliage nel mondo

Il luogo più bello in cui ammirare il Foliage è in Canada. L’acero tinge le sue foglie di rosso intenso e inframezzandosi alle piante sempreverdi si fa riconoscere in lontananza.

Non a caso la nazione ha scelto la sua foglia come simbolo da raffigurare sulla bandiera nazionale, sulle banconote e sulle bandiere dell’esercito, dell’aeronautica militare e della marina.

La Valle della Loira in Francia, invece, deve la sua metamorfosi alla vite, che dopo aver terminato di produrre l’uva, si abbandona lentamente al letargo cambiando i colori delle sue foglie da verde, a giallo-arancio e marrone. Infine si lascia cadere a terra. Saranno poi i germogli a dare vita al nuovo ciclo di rinascita.

E infine come dimenticare Richard Gere e Winona Rider a passeggio mano nella mano nel Central Park nel film “Autumn in New York“?

Il parco più famoso della Grande Mela offre una varietà di oltre 2500 tipologie di alberi diversi, dal ginkgo biloba agli storace americani, ognuno con una colorazione diversa. Impossibile non rimanerne affascinati e catturati nel profondo.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here