domenica, Luglio 21, 2024

Auto trasformate in arte NFT online: Crypto-Carz vale una fortuna

Le auto classiche vengono costantemente reimmaginate per gli appassionati di veicoli d’epoca, ma un artista sta cercando altrove per mostrare la sua passione attraverso opere d’arte online. E’ cosi che è nato Crypto-Carz.

Crypto-Carz cosa è e come è stato creato

Le auto classiche sono universalmente amate, con gli aficionados delle auto che si prendono il tempo per mantenere e preservare l’eredità dei veicoli, così come il loro design. Negli ultimi mesi e anni, le criptovalute, i bot di trading per scambi di criptovalute e i Token non fungibili (NFT) sono esplosi in popolarità come nuovi metodi di pagamento e una piattaforma rivoluzionaria per le persone per condividere e vendere le loro opere d’arte. Ora gli artisti stanno combinando i due mondi paralleli delle auto d’epoca e degli NFT’s per creare pezzi d’arte unici per guardare alcuni dei veicoli d’epoca più leggendari. Mike Turner, un designer di veicoli professionista con oltre 25 anni di esperienza, crea versioni “goffe ma carine” a basso poligono di alcune delle più iconiche auto da strada e da corsa. Ha detto che è stato ispirato dalla grafica dei primi videogiochi della sua giovinezza, e questi hanno continuato ad essere la sua musa anche adesso. Molte delle NFT che Mike ha creato sono basate sui videogiochi a cui giocava da bambino, così come i design iconici ispirati ai fumetti e ai programmi televisivi.


NFT di Vatican Dolls: un progetto multidisciplinare di valore

Il progetto di Mike Turner

Il suo progetto, Crypto-Carz, usa gli stessi strumenti software del suo mestiere di designer di veicoli. Parlando con Express.co.uk, ha detto: “Per me è un po’ autobiografico in termini di ciò che ho fatto finora. Mio padre era un ingegnere appassionato di test e sviluppo, e lavorava regolarmente su progetti automobilistici.”Ho trascorso i miei anni formativi immerso in quel mondo – e presto sono diventato anche un appassionato di auto. Da bambino, crescendo, andavamo a vedere le tappe di rally. Ricordo che andavo nella foresta di Kielder all’età di quattro o cinque anni con una fiaschetta di tè nel cuore della notte e guardavo le Audi Quattro passare nell’oscurità. Anche andando a Donnington e guardando le auto da turismo quando era l’era di Steve Soper, quindi molto di ciò a cui sto attingendo, sono solo auto che significano qualcosa per me lungo la strada.Alcune di esse sono venute fuori dal primo franchise di Gran Turismo, la prima volta che si vedevano auto da corsa con specifiche giapponesi nei media tradizionali. Si tratta di unire i puntini di tutto questo”.

Quali auto troviamo in Crypto-Carz

Alcune delle NFT disponibili includono un sorprendente omaggio all’iconico taxi Land Rover giallo di Judge Dredd, così come un cenno alla classica muscle car americana, la Ford Mustang. Uno dei più popolari è un omaggio alla Rothmans Porsche 956, nota per essere una delle leggendarie auto da corsa mai prodotte. Mike ha detto che aveva un poster della Porsche 956 sulla sua parete da bambino, rendendola l’auto perfetta per lui da reimmaginare nel suo formato. Ha continuato dicendo: “Penso che per me questo progetto sarà finito perché non voglio fare ogni auto solo per il gusto di farla. Finora tutte le auto che ho fatto sono state auto che sono state speciali per me. Tra due anni, se farò l’ultimo modello di Honda Integra solo per il gusto di spuntare una casella? Ne dubito. Ho una lista di 150 auto finora che significano qualcosa per me, sono speciali“. Mike ha avuto buone risposte alle sue opere d’arte low-poly, con la maggior parte delle immagini delle sue prime collezioni vendute entro poche ore dal conio. Come con altre criptovalute e NFT, i proprietari possono rimettere l’opera d’arte sul mercato, con alcune delle Crypto-Carz che sono state rimesse in vendita a cinque volte il loro prezzo originale.

Sowmya Sofia Riccaboni
Sowmya Sofia Riccaboni
Blogger, giornalista scalza (senza tesserino), mamma di 3 figli. Guarda il mondo con i cinque sensi, trascura spesso la forma per dare sensazioni di realtà e di poter toccare le parole. Direttrice Editoriale dal 2009. Laureata in Scienze della Formazione.

Related Articles

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles