Auto Lancia: tre nuove vetture entro il 2027

Stellantis avrebbe in mente di dare ulteriore lustro al marchio Lancia con l'arrivo sul mercato di un'utilitaria, di un crossover e di una berlina entro i prossimi cinque anni.

0
293
Tre nuove auto Lancia entro il 2027
Stellantis vorrebbe produrre tre nuovi modelli di Lancia in cinque anni.

Stellantis (il nuovo gruppo automobilistico nato dalla fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e PSA) avrebbe in mente di rinnovare e di rilanciare le quotazioni sul mercato delle auto Lancia. L’obiettivo sarebbe quello di rimodulare il design, di avere una maggior diffusione globale dei modelli del marchio torinese, e di procedere con il processo di elettrificazione.

Automotive News ha anticipato che le intenzioni di Stellantis sarebbero quelle di lanciare sul mercato tre nuovi modelli di auto Lancia nei prossimi cinque anni. D’altronde, la volontà dell’impresa internazionale è emersa già all’inizio del 2020 quando l’amministratore delegato Carlos Tavares ha incaricato Jean-Pierre Ploué, responsabile del design, di mettersi al lavoro per realizzare una nuova linea Lancia basata essenzialmente su un crossover, una berlina ed un’utilitaria.

Queste vetture dovrebbero rispettare i parametri di compattezza, agilità e leggerezza elencati in diverse dichiarazioni da Luca Napolitano, amministratore delegato della casa automobilistica piemontese. Intanto, pare che Ploué già si sia recato in più di un’occasione presso alcuni ex stabilimenti torinesi per studiare e analizzare al meglio lo stile e le peculiarità storiche delle auto Lancia.

Nuove auto Lancia: la prima a debuttare dovrebbe essere l’utilitaria

In casa Stellantis avrebbero già stilato una sorta di tabella di marcia, un programma con i periodi stabiliti per il lancio delle nuove auto Lancia. La prima ad essere presentata al pubblico dovrebbe essere l’utilitaria incaricata di raccogliere l’eredità della Ypsilon. Questo veicolo dovrebbe essere pronto intorno alla metà del 2024 nelle versioni benzina ed elettrica.

Il debutto del Suv invece sarebbe previsto nella prima parte del 2026 e soltanto nella modalità batteria. Utilitaria e crossover avrebbero ottenuto a maggio il benestare per i lavori di sviluppo, mentre per quanto riguarda la berlina i tempi sarebbero un pochino più lunghi. In tal caso, si starebbero ancora valutando i parametri da rispettare per avere un’automobile economicamente sostenibile. Qualora non vi fossero ulteriori intoppi, il periodo di esordio sul mercato dovrebbe riguardare i mesi finali del 2027.

Automotive News ha indicato che l’erede della Ypsilon e il crossover quasi certamente verranno prodotti ricorrendo alle nuove piattaforme Stla di cui ha parlato Tavares ad aprile: si tratta della seconda generazione della eCmp e della Stla Medium, evoluzione della e-Vmp di PSA.

Completamente elettrica entro il 2030: la sfida di Fiat

Infine, in merito agli stabilimenti presso cui si andrebbero a produrre le tre nuove auto Lancia, Automotive News ha menzionato la sede di Tychy, in Polonia, per l’utilitaria, mentre per quanto concerne il Suv si andrebbe a puntare sull’Italia, ossia su Melfi.