Australia: Commissione UE riveda blocco vaccini dell’Italia

Il governo australiano ha chiesto all’UE di rivalutare la decisione dell’Italia di bloccar una spedizione di AstraZeneca

0
536
Australia: Commissione UE riveda blocco vaccinale dell'Italia

Il governo italiano ha chiesto alla Commissione UE il divieto di esportazione di migliaia di dosi del vaccino AstraZeneca verso l’Australia. Ora, il governo di Canberra ha chiesto all’Unione di rivalutare questa decisione. L’Australia sta inoltre iniziando a produrre autonomamente un lotto di vaccino Oxford-AstraZeneca.

L’Australia chiede di rivedere il blocco di esportazione dei vaccini?

Ieri il governo italiano de neo premier Draghi ha chiesto alla Commissione UE di vietare l’esportazione di 250 mila dosi del vaccino di AstraZeneca verso l’Australia. Il governo di Canberra ha quindi chiesto di rivedere questa decisione. Il ministro della Salute australiano Greg Hunt ha detto a Melbourne: “L’Australia ha sollevato la questione con la Commissione Europea attraverso più canali, e in particolare abbiamo chiesto di rivedere questa decisione”. In Australia il programma di inoculazione ha avuto inizio due settimane fa, con il personale sanitario che ha ricevuto il vaccino Pfizer. Il primo ministro Scott Morrison ha affermato di capire l’obiezione italiana. Ha affermato: “In Italia le persone muoiono al ritmo di 300 al giorno. E quindi posso certamente capire l’alto livello di ansia che esisterebbe in Italia e in molti Paesi in tutta Europa”.

Le campagne vaccinali europee proseguono lentamente

La decisione italiana arriva poco tempo dopo che Mario Draghi ha sostenuto davanti ai colleghi UE che il blocco di esportazione accelererebbe il programma vaccinale. I paesi membri dell’Unione hanno cominciato le prime campagne vaccinali alle fine di dicembre. Tuttavia, il ritmo con il quale le inoculazioni avvengono è molto più lento rispetto ad altre nazioni. Sono molti i funzionari che ritengono che i problemi di fornitura con i maggiori produttori di vaccini sia la causa di questo rallentamento.

L’Australia produrrà autonomamente delle dosi di AstraZeneca

L’Australia ha ordinato un totale di 53,8 milioni di dosi del vaccino Oxford-AstraZeneca. Nel mentre, l’azienda farmaceutica locale CSL Ltd ha ottenuto i diritti per la produzione di dosi in Australia. Il primo lotto verrà rilasciato verso la fine del mese d marzo. Questa produzione locali di dosi permetterà una velocizzazione del programma di inoculazione, che si pensa terminerà ad ottobre in Australia.


Esportazione vaccini: lo stop di Mario Draghi