Aumentano i problemi a Washington a causa dei manifestanti

Ci sono stati degli scontri alla Casa Bianca durante una manifestazione contro Trump, ci sono stati scontri con la polizia

0
325
Scontri alla Casa Bianca

Ci sono stati degli scontri alla Casa Bianca, dopo che centinaia di persone hanno manifestato contro Donald Trump. I problemi sono iniziati con l’arresto di due uomini durante le proteste. Allora gran parte dei partecipanti si sono scontrati con la polizia e almeno tre persone sono state arrestate. Al momento sono liberi di manifestare ma non si sa cosa succederà nelle prossime ore.

Scontri alla Casa Bianca: cosa sta succedendo?

Secondo alcuni testimoni l’atmosfera è diventata particolarmente tesa. Alcuni manifestanti erano vestiti di nero, con gli occhiali da sole e gli ombrelli per nascondere la propria identità. Non sono mancati i fuochi d’artificio, che hanno risuonato in tutta la città. Si respirava già un clima di proteste, per questo motivo molti commercianti hanno serrato i propri negozi per il timore di scontri violenti. La polizia aveva chiuso un’area della zona per evitare i potenziali disordini. I manifestanti, dopo l’arresto di due di loro, hanno urlato alla polizia di rilasciare gli uomini. Non è ancora chiaro il motivo per cui sono stati trattenuti. Un manifestante a Washington DC ha dichiarato: “Trump rappresenta il peggio del bianco e questo è il razzismo“. Prima delle elezioni era stata eretta di fronte alla Casa Bianca una recinzione con 250 guardie in attesa. l dipartimento di polizia di Los Angeles ha dichiarato in precedenza un allarme a livello cittadino.

Gli scontri aumenteranno

Il dipartimento di polizia di New York si è preparato per un possibile aumento delle proteste nei prossimi giorni e nelle prossime settimane. Infatti, in alcuni degli stati più importanti ci si aspetta uno scrutinio lunghissimo. Ci si immagina che le elezioni potrebbero durare fino al prossimo anno. Trump aveva avvertito delle possibili violenze nelle strade. Secondo lui, gran parte dei problemi sono collegati alla decisione della Corte Suprema di consentire un conteggio dei voti in Pennsylvania fino a tre giorni dopo le elezioni. Su Twitter, il Presidente ha detto che era “Molto pericoloso. Permetterà imbrogli sfrenati e incontrollati e minerà il nostro intero sistema di leggi. Indurrà anche violenza nelle strade. Bisogna fare qualcosa!“.