Aumenta il rischio di criticità nel Week End per le forti piogge

0
95
Aumenta il rischio

Dopo una parentesi più stabile che grazie alla rimonta dell’anticiclone concederà due giornate di sole tra giovedì e venerdì, le condizioni meteo peggioreranno aumenta il rischio di criticità in modo sensibile nel weekend con forti piogge e rischio nubifragi.

La giornata di venerdì trascorrerà ancora sotto la protezione dell’anticiclone, con sole protagonista in buona parte del Paese. Sulle regioni di Nord-Ovest e in Sardegna inizieremo a osservare tuttavia un aumento delle nuvole, che di sera diverranno più dense anche in Toscana e sulle aree montuose del Nord-Est. Saranno le prime avvisaglie dell’avvicinamento di una perturbazione atlantica, la quarta sull’Italia in questo mese di aprile. Che aumenta il rischio di criticità delle forti piogge che in alcuni casi causa la forte siccità potranno essere anche alluvionali.

Il nucleo più attivo della perturbazione investirà poi l’Italia nel corso del weekend, influenzando le condizioni meteo in particolare sulle regioni centro-settentrionali, e sarà accompagnato da un rinforzo dei venti di Scirocco, sensibile soprattutto sui mari di ponente.

Tornano freddo e neve con gelate notturne

Un alba gelida sull’Italia: temperature gelide in molte città

Crollo temperatura anche di 20°C dall’America del Nord in Europa

Neve a quote basse e gelate tardive in mezza Europa

Nella giornata di sabato le piogge interesseranno soprattutto il Nord-Ovest e la Toscana, e verso sera si estenderanno anche al resto del Centro e del Nord. Il maltempo potrà risultare insistente, soprattutto in Liguria. Nel resto del Paese le condizioni meteo saranno più stabili, con un po’ di nuvolosità che non sarà associata a precipitazioni.
Le temperature saranno in rialzo sulle Isole maggiori, per effetto dei venti di Scirocco, mentre nelle zone colpite dalla perturbazione caleranno.

La giornata di domenica vedrà condizioni meteo simili, con piogge che risulteranno ancora una volta insistenti e diffuse soprattutto sulle regioni nord-occidentali, dove saranno accompagnate anche dalla neve fino a circa 1.600-1.800 metri. Qualche pioggia più isolata si estenderà anche al resto del Centro-Nord mentre al Sud e sulle Isole il tempo resterà stabile. Non mancheranno le nuvole, specie in Sardegna, ma senza piogge.
Soffieranno venti di Scirocco su tutti i nostri mari, intensi soprattutto in Sardegna e in Sicilia. Le temperature aumenteranno ulteriormente al Sud e in Sicilia, mentre nel resto del Paese saranno per lo più stazionarie.

Attenzione al rischio di criticità, accentuato dalla lunga siccità che sta attanagliando il Nord

Se confermata, l’attuale tendenza meteo vedrebbe importanti quantitativi di pioggia sulle regioni di Nord-Ovest, specialmente in Liguria e Lombardia. Sono zone che escono da un lungo periodo di siccità estrema (il Nord ha registrato un deficit impressionante de -83% della pioggia: qui trovate tutti i dati), accentuata anche dai frequenti episodi di ventilazione secca settentrionale che hanno contribuito a ridurre ulteriormente l’umidità.
Queste circostanze rendono il terreno più impermeabile, e potrebbero aumentare gli eventuali effetti negativi delle precipitazioni, che al momento si preannunciano abbondanti e insistenti soprattutto sulla Liguria e la Lombardi

Commenti