Attivisti pro democrazia arrestati ad Hong Kong

0
581

Nelle scorse ore, arrestati ad Hong Kong quattro attivisti pro democrazia. Aver organizzato una veglia in ricordo delle vittime della strage di Tienanmen, la colpa per cui sarebbero finiti in manette. I giovani fanno parte di un’associazione che organizza eventi proprio in ricordo del triste accaduto.


Ad Hong Kong la censura si inasprisce


Attivisti pro democrazia arrestati ad Hong Kong: cos’è accaduto?

Si chiamano Chow Hang-tung, Leung Kam-wai, Tang Ngok-kwan e Chan Dor-wai, e sono i quattro attivisti che sono stati arrestati ad Hong Kong. I giovani fanno parte di un’associazione che ogni anno organizza una veglia in ricordo della strage di Piazza Tienanmen, avvenuta tra il 3 e 4 giugno 1989, ad opera del regime comunista. Negli ultimi due anni, a causa del Covid, l’evento era stato vietato per ragioni di sicurezza ma la polizia aveva svolto comunque le proprie ricerche. Qualsiasi cosa che metta in cattiva luce il Governo o comunque riporti al presente fatti tragici, va condannata. Così è successo per i quattro attivisti pro democrazia che ora si trovano in carcere. Di fatto avrebbero violato la legge sulla sicurezza nazionale approvata nel 2020 dalla Cina. La censura e i controlli sempre più serrati da parte delle forze dell’ordine, stanno diventando davvero duri da sopportare. I cittadini devono fare attenzione a come si muovono in qualsiasi ambito.