Attentato in Thailandia: almeno 20 vittime

Attentato nella città di Nakhon Ratchasima: un soldato apre il fuoco prima contro i suoi commilitoni e poi fugge a bordo di un mezzo militare rifugiandosi in un centro commerciale

0
1403

Sono almeno una ventina le persone uccise da un soldato thailandese che ha aperto il fuoco nella città di Nakhon Ratchasima, nella parte nord orientale del Paese.

Un puro gesto di follia quello del militare che ha sparato prima contro il suo comandante – uccidendolo – e sugli altri commilitoni, dirigendosi poi nel distretto di Muag a bordo di un veicolo militare e sparando ad altri civili lungo il percorso.
Al momento, è rifugiato nel Centro Commerciale “Terminal 21”, con almeno una decina di persone in ostaggio.

La polizia locale non è ancora riuscita a prenderlo in custodia.

Identificato come Jakrapanth Thomma, l’attentatore ha pubblicato sul proprio account Facebook – poi oscurato – le fotografie dell’attentato, con il commento “sono così stanco”.
Sul suo profilo, prima che divenisse inaccessibile, ha anche scritto: “La morte è inevitabile per tutti”, e ancora “Dovrei rinunciare?

La stampa thailandese sta seguendo gli sviluppi della vicenda.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here