Attacco in tempio sikh a Kabul: feriti due funzionari

0
236
Attacco in tempio sikh a Kabul: feriti due funzionari

A Kabul, capitale dell’Afghanistan, ha avuto luogo un attacco in un tempio della minoranza sikh, all’interno del quale erano presenti una trentina di persone. Al momento risultano feriti due funzionari. Le autorità talebane hanno detto che stanno mettendo in sicurezza la zona.  

Attacco in un tempio sikh a Kabul: cos’è successo?

Si è verificato un attacco in un tempio sikh nella capitale afghana Kabul. Al momento risultano feriti due funzionari. Un funzionario del tempio ha fatto sapere che c’erano circa 30 persone all’interno, ma non si sa ancora quante di loro siano vive o morte. “I talebani non ci permettono di entrare, non sappiamo cosa fare”, ha detto. Secondo un portavoce dell’interno talebano gli aggressori hanno tentato di guidare un’automobile carica di esplosivo nella zona, ma il veicolo è esploso prima di raggiungere il proprio obiettivo. Il portavoce ha affermato che le autorità talebane stavano provvedendo a mettere in sicurezza il sito. Non è ancora chiaro chi abbia architettato l’esplosione.

La comunità aveva già subito un attacco nel 2020

L’attacco ha avuto luogo presso un tempio sikh. I sikh sono una minoranza religiosa dell’Afghanistan, paese a maggioranza musulmana, che comprende circa 300 membri. Molti di questi hanno lasciato il Paese dopo la conquista da parte dei talebani nell’agosto 2021. La comunità è stata oggetto di continue persecuzioni e violenze. Già nel 2020 un attacco rivendicato dallo Stato Islamico in un tempio di questo tipo aveva ucciso 25 persone.


Leggi anche: Afghanistan: esplosione in una moschea di Kabul, decine di morti