Attacco alla petroliera Mercer Street: accuse all’Iran

0
525
Il premier israeliano Bennett lancia un avvertimento all’Iran

Dopo l’attacco alla petroliera Mercer Street, gestita da una società israeliana al largo dell’Oman, Israele, Regno Unito e Stati Uniti accusano l’Iran di aver condotto l’attacco. Teheran nega ogni coinvolgimento e afferma che sono tutte accuse infondate.

Attacco alla petroliera Mercer Street: cos’è successo? 

Nei giorni scorsi si è verificato un attacco alla petroliera Mercer Street, gestita da una società israeliana al largo dell’Oman. La società ha riferito che nell’attacco sono morti due membri dell’equipaggio. Il governo israeliano ha accusato l’Iran. Secondo i media israeliani, la tv iraniana al-Alam avrebbe riferito che l’attacco alla petroliera è stato ordinato in ritorsione per un recente attacco di Israele alla Sira. Secondo quanto riferito da Channel 12, il ministro della Difesa israeliano, Benny Gantz, ha convocato una consultazione con il Capo di staro maggiore Aviv Kochavi e altri responsabili della sicurezza.

Londra accusa Teheran

Anche il governo di Londra si unisce alle accuse di Israele conto Teheran. Per Downing Street l’attacco alla Mercer Street si tratta di un atto compiuto deliberatamente dall’Iran. Teheran, dal canto suo, ha respinto le accuse tramite il portavoce del ministero degli Esteri, Saeed Khatibzadeh. Il portavoce ha affermato: “Il regime sionista deve fermare queste accuse infondate, e non è la prima volta che rivolgono tali accuse all’Iran”.

Anche Washington accusa l’Iran

Il Dipartimento di Stato americano ha reso noto che gli USA hanno accettato di partecipare a un’inchiesta sull’attacco alla petroliera. Il Segretario di Stato, Antony Blinken, ha dichiarato di aver parlato con il ministro degli Esteri israeliano Yair Lapid. Ha detto di aver concordato di lavorare con Regno Unito, Romania e altri partner internazionali per indagare sui fatti. 

La condanna del Dipartimento di Stato USA

Il Dipartimento condanna l’attacco. In una nota si legge: “Ci uniamo ai nostri partner e alleati nella nostra ferma condanna dell’attacco contro la Mercer Street, una nave commerciale che stava transitando pacificamente attraverso il Mar Arabico settentrionale in acque internazionali. Dopo aver esaminato le informazioni disponibili, siamo convinti che l’Iran abbia condotto questo attacco, che ha ucciso due persone innocenti, utilizzando UAV esplosivi a senso unico, una capacità letale che sta impiegando sempre più in tutta la regione. Non c’è giustificazione per questo attacco, che segue uno schema di attacchi e altri comportamenti bellicosi”.

Queste azioni minacciano la libertà di navigazione attraverso questa cruciale via d’acqua, la navigazione e il commercio internazionali e le vite di coloro che si trovano sulle navi coinvolte. Stiamo lavorando con i nostri partner per considerare i nostri prossimi passi. Inoltre per consultarci con i governi all’interno della regione e oltre su una risposta adeguata, che sarà imminente. Ancora una volta porgiamo le nostre condoglianze alle famiglie delle vittime”.


Leggi anche: Blinken: Afghanistan diventerà “Stato paria” con i talebani