Astrologia – Comunque funziona l’Astrologia e i segni Zodiacali

0
346

Come funziona l’Astrologia

Indipendentemente dal segno zodiacale di appartenenza può risultare interessante capire i meccanismi su cui si basa quella che il National Science Board degli Stati Uniti definisce come una “pseudo-scienza” cioè l’Astrologia.

zodiaco segni zodiacali

L’Astrologia, in primis, si basa su credenze e miti che riconducono ai movimenti celesti e, più precisamente, alle posizioni che le costellazioni assumono rispetto alla Terra e alla sua eclittica, ovvero il percorso apparente del Sole in un anno rispetto alla sfera celeste.

L’Astrologia è praticata dagli astrologi che cercano le correlazioni tra le persone e l’influenza che hanno gli astri su di esse. Per interpretare i segni dello zodiaco si ricorre a quello che comunemente viene chiamato oroscopo il quale, attraverso dodici segni esprime le personalità, i tratti caratteriali e le varie affinità interpersonali dei nati in un determinato periodo.

Secondo l’Astrologia quindi, le scelte, le caratteristiche comportamentali, le attitudini, le affinità relazionali e via discorrendo, sono basate e influenzate dalle costellazioni.

Le origini dell’Astrologia 

I segni zodiacali occidentali furono descritti per la prima volta dall’astronomo e astrologo alessandrino Tolomeo nel II secolo d.C. e rappresentano la suddivisione dello zodiaco in dodici parti uguali, di 30° di ampiezza ciascuna. Le stelle dello zodiaco sono state raggruppate in costellazioni, alle quali da tempo immemorabile sono stati assegnati nomi di esseri viventi, reali o fantastici. Ciò spiega l’etimologia del nome, derivato dal greco ζῳδιακός, “zōdiakòs”, parola a sua volta composta da ζῷονzòon, “animale, essere vivente” e ὁδόςhodòs, “strada, percorso”. A causa del moto di rotazione della Terra, infatti, le costellazioni zodiacali sembrano percorrere lo zodiaco.

I segni dello zodiaco, gli equinozi e i solstizi

Nei dodici simboli dello zodiaco, gli animali sono di origine sumerica e quelli più antichi come ToroScorpioneLeone e Acquario rappresentavano i quattro cardinali che corrispondevano agli equinozi e ai solstizi. Nel corso dei secoli, però, il movimento della Terra è cambiato rispetto al suo asse di rotazione e i 4 segni simbolo delle stagioni sono diventati ArieteBilanciaCancro Pesci. Anche oggi, grazie al fenomeno della precessione degli equinozi, si può notare come quello di primavera, che cade il 21 marzo, sia rappresentato dall’Ariete ma che in realtà ha il Sole ancora nella costellazione dei Pesci.

Commenti