Aston Martin Vulcan: supercar del 2015 ispirata all’omonimo aereo britannico

Nel 2015 fu presentata con un video esclusivo la Aston Martin Vulcan, una vettura nata in omaggio all'omonimo e storico bombardiere britannico utilizzato soprattutto negli Anni '50.

0
265
Motore Aston Martin Vulcan
Il motore dell'Aston Martin Vulcan del 2015.

Nel 2015, con un video a dir poco suggestivo, fu presentata la Aston Martin Vulcan. Si trattava di una vettura esclusiva e all’insegna della velocità e della potenza che rendeva omaggio ad uno storico aereo britannico, l’Avro Vulcan. Il filmato mostrava la supercar che, mentre sfrecciava in pista, veniva “accompagnata” dall’alto da un bombardiere Avro Vulcan XH558.

Aston Martin Vantage V12 RS: si va verso il ritorno del 12 cilindri

L’aereo protagonista della clip (utilizzato negli Anni ’50) era l’ultimo modello ancora in grado di volare e sarebbe stato ritirato di lì a poco. La location scelta per girare il video fu il tracciato dell’Elvington Airfield che si trovava nello Yorkshire.

Il pilota del velivolo definì una “occasione memorabile” la possibilità di aver potuto far volare lo storico bombardiere. Aggiunse che per lui era magnifico poter pensare che il nome Vulcan avrebbe continuato a vivere “non solo sui libri di storia”, ma anche grazie alle prestazioni della speciale Aston Martin.

Aston Martin Vulcan: quali erano le caratteristiche della vettura del 2015?

Andy Palmer, amministratore delegato di Aston Martin, all’epoca della presentazione affermò che la supercar rappresentava una sorta di omaggio al mitico Avro Vulcan. Inoltre si disse lieto di aver potuto girare il filmato sopratto come forma di tributo “a questo fenomeno dell’aeronautica celebre nel mondo“.

D’altronde, le caratteristiche principali del bolide inglese erano tutte votate all’estrema potenza e velocità. Prodotto in appena 24 modelli, aveva un motore V12 da 7.0 litri che superava gli 800 cavalli (596 kw) di spinta e, in più, una trasmissione sequenziale sei rapporti. Il veicolo era capace di scattare da 0 a 100 km/h in meno di tre secondi e poteva raggiungere una velocità massima di 321 km/h.

Trattandosi del 2015, l’Aston Martin ispirata all’Avro Vulcan aveva delle novità di rilievo per le sportive di quegli anni. Tra queste ricordiamo l’albero di trasmissione della coppia in magnesio e componenti in fibra di carbonio, l’impianto frenante in carboceramica e delle sospensioni specifiche e all’avanguardia con ammortizzatori e barra antirollio regolabili.