Arturo II di Bretagna – 1305: la salita al trono

0
404

Arturo II di Bretagna è un nobile inglese del casato di Dreux, che ottiene il titolo di duca di Bretagna nel 1305, ruolo sovrano che esercita fino al 1312. Nel corso del Regno, il costante mantenimento dell’equilibro nei rapporti di pace con la Francia. Altri titoli del nobile: conte di Richmond, visconte di Leon e Limoges, conte di Penthièvre e di Monfort – Amaury.

Arturo II di Bretagna chi è?

Il nobile nasce il 2 luglio 1262 in Bretagna e decede il 15 agosto 1307 in Francia. Dalle origini nobiliari, il padre Giovanni II, ovvero duca di Bretagna e conte di Richmond, mentre la madre è Beatrice d’Inghilterra della dinastia Dreux. Durante l’adolescenza, il matrimonio tra Arturo II e Maria, viscontessa di Limoges. In seguito, il nobile acquisisce il titolo di visconte di Leon, con il raggiungimento della maggiore età e l’eredità dello stesso titolo per Limoges, alla scomparsa della coniuge.

Nel 1305, la perdita del padre Giovanni e la successione ereditaria di Arturo II come primogenito, del ducato di Bretagna e della contea di Penthièvre. Mentre, consegue la decisione del nuovo regnante del Paese, sulla cessione al fratello, della contea di Richmond. Durante lo stesso periodo, il sovrano di Francia Filippo IV conferisce al monarca di Bretagna, la nomina di Pari di Francia. In seguito, anche la gestione della contea di Montfort – Amauri, in eredità dalla moglie.

Arturo II di Bretagna: Beatrice d’Inghilterra

Anche nota come Beatrice di Dreux, è una principessa inglese del 1200. Di stirpe nobiliare, con i genitori Enrico III Re d’Inghilterra ed Eleonora di Provenza. Tra i fratelli: Edoardo, Margherita, Edmondo, Henry, John e Richard. All’età di diciotto anni, per decisione della famiglia, il matrimonio di Beatrice con il principe Giovanni III d’Inghilterra. Dalla coppia la nascita di sei figli, tra cui: Arturo, Giovanni, Maria, Bianca, Pietro, Eleonora.

Filippo IV di Francia

Il sovrano nasce a Fontaineblau nel 1268 e decede nella terra di origine nel 1314. Con i genitori, tra cui il padre, anch’egli col medesimo nome, primo erede al trono francese e la madre Isabella d’Aragona. Durante l’infanzia, la scomparsa del nonno paterno e la salita al trono di Francia di Filippo III. Con la morte anche della madre, il secondo matrimonio per il padre con Maria, la figlia del Duca di Bramante. All’età di otto anni, Filippo IV diviene Re di Francia, in successione al fratello Luigi. Nel 1284, l’unione matrimoniale e politica tra il monarca Filippo IV e Giovanna I di Navarra, con l’acquisizione dei territori di Champagne e Brie.