ARTISSIMA 2017: una vetrina sul mondo dell’arte contemporanea.

Sino a domenica 5 novembre l'Oval, Lingotto Fiere, ospita la ventiquattresima edizione di Artissima.

0
487

Sino a domenica 5 novembre l’Oval, Lingotto Fiere, ospita la ventiquattresima edizione di Artissima.

L’attesissimo appuntamento annuale sulle tendenze internazionali del mondo dell’arte contemporanea si è ufficialmente aperto giovedì 2 novembre nella spazio dell’ Oval, Lingotto Fiere, tra i luoghi che hanno scritto la storia della città di Torino nei tempi moderni e contemporanei (Giochi Olimpici Invernali 2006), città in fieri così come la kermesse stessa, che ques’anno si presenta con una serie di sostanziali novità.

Il palinsesto fieristico, sotto l’attenta e fattiva direzione di Ilaria Bonacossa affiancata da un team d’ eccezione composta da Anna Daneri, Vittoria Martini, Abaseh Mirvali, Paola Nicolin, Cloè Perrone, Joao Maurao e Luis Silva, si compone di una nuova sezione di Disegni, che si aggiunge alle storiche Main Section, New Entries, Dialogue, Art Editions, Present Future e Back to the Future. Con la sezione dei disegni si vuole valorizzare questa forma espressiva diretta, spontanea ed intuitiva che esprime l’essenza del gesto creativo.

Altro cambiamento dell’edizione di Artissima 2017 è il nuovo progetto espositivo e culturale per il “Deposito d’Arte Italiana Presente”. Il Deposito ospita prestigiosi prestiti istituzionali piemontesi e opere provenienti dalle collezioni private del territorio, insieme ad alcuni lavori di proprietà delle gallerie che partecipano alla fiera. Il format del “Deposito d’Arte Italiana Presente” ricalca, attualizzandolo, il modello di quello costituitosi alla fine degli Anni Sessanta a Torino per volontà del collezionista Marcello Levi (1922 – 2014) per creare un luogo di lavoro e di esposizione delle opere di artisti emergenti.

Ricco ed interessante è il programma di incontri che si svolge in uno spazio ispirato allo storico PIPER CLUB di Torino, discoteca attiva dal 1966 al 1969, che divenne un vero e proprio centro d’incontri internazionali autogestito e non istituzionale, frequentato da svariati artisti quali Carmelo Bene, Piero Gilardi, Mario e Marisa Merz, Michelangelo Pistoletto, Patty Pravo, ecc… Gli incontri sono basati sulla metodologia “theclassroom”, un centro di arte ed educazione sorto a Milano nel 2016, dove si invitano gli artisti a tenere un corso di storia delle arti in aule progettate per l’occasione, che si trasformano così in luoghi di apprendimento e di produzione.

Per la ventiquattresima edizione Artissima diventa ecosistema digitale, lanciando la piattaforma artissima.art dove collezionisti, professionisti del settore, appassionati e nativi digitali possono navigare in anteprima tra gallerie, artisti e opere in fiera.

L’innovativa piattaforma Artissima Digital, che conferma, ulteriormente, la vocazione della fiera al cambiamento e alla creatività, è un progetto sviluppato con il sostegno della Compagnia San Paolo e rende la fiera viva e attiva anche dopo la sua conclusione.

Artissima è un marchio di Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino e Città di Torino, per incarico dei tre Enti, afferisce alla Fondazione Torino Musei. Artissima 2017 è realizzata attraverso il sostegno dei tre Enti proprietari del marchio, congiuntamente a Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, Compagnia San Paolo e Camera di Commercio di Torino.

L’organizzazione di Artissima è curata da Artissima srl, società cosituita nel 2008 per gestire i rapporti artistici e commerciali della fiera. L’immagine e il progetto grafico di Artissima sono a cura dello Studio Leonardo Sonnoli.

INFO: “Artissima 2017 Internazionale d’Arte Contemporanea”, 3-4-5 novembre 2017

OVAL, LINGOTTO FIERE, via Giacomo Mattè Trucco n. 70- TORINO –

tel.+39 011 19744106

www.artissima.it

[email protected]

Facebook: Artissima Fair

Twitter: @ArtissimaFair

Instagram: ARTISSIMAFAIR

Pinterest: Artissima

Youtube: Artissima Fair

Commenti