Arte Fiera Bologna: Galleria Antonio Verolino presente

0
166

La Galleria Antonio Verolino parteciperà all’annuale appuntamento con Arte Fiera. Si terrà a Bologna, dall’1 al 4 febbraio 2019.

Antonio Verolino
Antonio Verolino

La Galleria Antonio Verolino nasce nel 2015 grazie alla passione del gallerista Antonio Verolino. Avendo già alle spalle l’esperienza dell’azienda di famiglia in ambito di antiquariato tessile di arazzi e tappeti, Verolino ha deciso di coniugare l’arte contemporanea al manufatto tessile. La Galleria condivide con i propri artisti un percorso creativo di crescita e reciproca conoscenza. Perciò, non solo chiama al confronto con l’abilità tessile maestri già affermati ma si propone anche come fucina di talenti extra-ordinari, laboratorio dove il risultato del processo artistico è un sogno concreto.
La Galleria Antonio Verolino si trova in Piazza Roma, angolo via Farini, cuore pulsante di Modena restituito di recente al suo antico incanto. Un incanto che molto deve alla presenza del Palazzo Ducale.

Con l’edizione 2019, la prima della direzione artistica di Simone Menegoi, Arte Fiera intraprende un percorso di rinnovamento su molti fronti. È una fiera che punta sulla propria italianità, ma tenendo presente uno standard di qualità internazionale. Sfrutta la propria forza sul moderno e l’arte postbellica ma guardando alle tendenze contemporanee e rafforza il suo legame con Bologna e la sua regione.

Galleria Antonio Verolino
Galleria Antonio Verolino

La novità più evidente è un criterio inedito di partecipazione: le gallerie sono state invitate a presentare una scelta ristretta di artisti. Non più di tre per gli stand piccoli e medi, fino a un massimo di sei per gli stand più grandi. A ciò, si è aggiunto un forte incentivo per gli stand monografici. La risposta degli espositori è stata pienamente positiva, a cominciare dal fatto che circa un terzo delle gallerie partecipanti, circa una cinquantina, presenteranno dei solo show, che spaziano dal Moderno agli artisti emergenti.

La direzione artistica porta ad Arte Fiera cinque grandi progetti: la mostra Solo figura e sfondo, a cura di Davide Ferri, che riunisce per la prima volta opere dalle collezioni istituzionali, pubbliche e private di Bologna e dell’Emilia Romagna. Oplà. Performing activities a cura di Silvia Fanti: un programma di azioni di Alex Cecchetti, Cristian Chironi, Cesare Pietroiusti e Nico Vascellari che si svolgono in fiera, ai suoi margini e nella città. I laboratori didattici della Fondazione Golinelli legati al tema “Arte e Scienza” per la prima volta presenti in Fiera. Un programma di talk affidato alla rivista Flash Art, che inaugura una collaborazione a tutto tondo con Arte Fiera come “content partner”. “Hic et Nunc”, una “no VIP lounge” creata dall’artista Flavio Favelli e dedicata a tutto il pubblico della fiera.

Arte Fiera Bologna 2019
Arte Fiera Bologna 2019

Anche la ristorazione sarà rinnovata: nella VIP Lounge, Il Boccone del Prete presenta una proposta gastronomica in stile bolognese rivisitato, declinata in versione Ristorante e Bistrot. Ritorna, inoltre, la Champagnerie di Laurent-Perrier mentre il bar del Centro Servizi è a cura di FICO – Eataly World.

La nuova grafica di Arte Fiera recupera l’elemento più iconico del logo: il tondo rosso, che rimanda al bollino apposto sulle opere vendute. È un richiamo al forte appeal commerciale della fiera. La Fiera è la rielaborazione della mappa della città di Bologna. Il rosso, colore della tradizione è affiancato da toni inediti: verde acqua e lilla, che rappresentano uno sguardo al futuro, unito alla forza delle radici.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here