Arte e tecnologia: Van Gogh regala un’esperienza

0
534
Arte e tecnologia: Van Gogh regala un'esperienza

Arte e tecnologia: il mix perfetto per vivere un’emozione fuori dal comune. Attesa per ottobre 2021, a Londra, la nuova mostra digitale dello straordinario artista Olandese Van Gogh. Qui ogni visitatore potrà diventare parte integrante delle sue grandiose opere.

Arte e tecnologia: e se un quadro diventasse realtà?

È attesa per ottobre 2021, a Londra, l’esposizione di uno degli artisti più seguiti dei giorni nostri. Dopo lo straordinario successo di “The Immersive Experience”, la mostra digitale che oltre all’arte ha visto protagonisti la tecnologia e un sistema di mappatura in 3D, Van Gogh si ripropone. L’esibizione aveva, infatti, avuto luogo a Napoli, Bruxelles e più recentemente a York St Mary’s. Ai visitatori fu offerta la possibilità d’immergersi direttamente nei capolavori del pittore Olandese. La location non è ancora stata scelta ma verrà annunciata a breve. Possiamo già dirvi, però, con certezza che lo spazio scelto diventerà interamente tela. Le pareti, le colonne, il soffitto e i pavimenti si trasformeranno, infatti, in dipinti. Il blu profondo, tra i colori più amati da Vincent, parlerà di una “Notte stellata” e il giallo brillante risalterà i girasoli.


La morte di Vincent Van Gogh, il pittore tormentato


Van Gogh in digitale

Un percorso espositivo della durata di sessanta, settantacinque minuti circa. Le sue tele prenderanno vita arricchite dai dettagli più vividi. Passeggiando tra arte e tecnologia si potranno ammirare i dipinti liberamente, lasciando spazio alle proprie emozioni. Ci si potrà sdraiare, cambiandone magari la prospettiva, e diventare parte integrante delle opere. La mostra oltre alla vista vedrà coinvolto anche un ‘altro senso: l’udito. Il pubblico sarà, infatti, accompagnato per tutta la durata di questo viaggio sensoriale da una colonna sonora. Si ripercorrerà la vita del maestro attraverso la sua carriera, dagli anni della formazione fino ad arrivare al suo soggiorno in Provenza, presso l’ospedale HôtelDieu.