Secondo quanto riferito dai media iraniani, l’Iran ha catturato 17 spie che lavorano per la CIA (Central Intelligence Agency) degli Stati Uniti e alcune sono state condannate a morte. La televisione di stato iraniana ha pubblicato immagini che mostravano gli ufficiali della CIA che erano in contatto con le spie sospette. Non vi è stato alcun commento immediato sulle accuse iraniane da parte della CIA o di funzionari statunitensi.

L’Iran ha annunciato a giugno di aver intercettato una presunta spia della CIA, ma non è chiaro se l’annuncio di oggi è collegato allo stesso caso. L’annuncio arriva dopo tre mesi di scontri tra Iran e Occidente che sono iniziati quando le nuove sanzioni statunitensi, più severe, entrate in vigore a maggio.

Iran: continua la tensione con l’occidente

Petroliera iraniana sequestrata dalla Marina Reale Inglese a Gibilterra

La scorsa settimana l’Iran ha catturato una nave cisterna britannica dopo che i Royal Marines britannici hanno sequestrato una petroliera iraniana il 4 luglio. In un comunicato letto alla televisione di stato, il ministero dell’Intelligence ha dichiarato che 17 spie sono state arrestate nell’anno civile iraniano, conclusosi nel marzo 2019. “Le spie identificate sono state impiegate in centri sensibili e vitali del settore privato nelle aree economica, nucleare, infrastrutturale, militare e cibernetica … dove hanno raccolto informazioni classificate”, questa la dichiarazione del ministero.

In un altro rapporto, l’agenzia di stampa semi-ufficiale Fars ha citato un funzionario del ministero dell’Intelligence dicendo che alcuni degli arrestati erano stati condannati a morte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here