Arezzo – Disponibili 400 cattedre si presentano in 15

0
252

Molti non si sarebbero presentati a causa dei timori per lʼemergenza sanitaria. Il provveditorato: “Ci sarà una nuova convocazione”.

I posti disponibili erano più di 400, ma all’appello si sono presentati solo 15 docenti. E’ successo in provincia di Arezzo, dove l’assegnazione delle cattedre agli insegnanti precari è andata quasi deserta. 

I posti erano riservati ai docenti per coprire i ruoli definiti “di sostegno”. Dietro la scelta di non presentarsi, ci sarebbero i timori legati all’emergenza sanitaria. Il provveditorato ha annunciato che presto sarà indetta un’altra convocazione.

Mobilitazione dei precari il 14 ottobre: “No al concorso”Intanto è stata indetta per il 14 ottobre una mobilitazione nazionale dei lavoratori precari della scuola davanti alle Prefetture con presidi, flash mob e iniziative che avverranno nel pieno rispetto delle misure di distanziamento.

Lo annunciano le sigle sindacali dopo la decisione del governo di avviare, in un contesto di emergenza sanitaria, lo svolgimento delle prove del concorso straordinario e, a seguire, di un maxi-concorso con oltre 500mila candidati.

Commenti