Arezzo – abbandonato bimbo di 6 mesi nell’androne di un palazzo

0
427

“Ce lo siamo dimenticati”

Nel Perugino una neonata è stata lasciata dalla mamma in una comunità per minorenni. La donna è stata rintracciata dai carabinieri.

Un bimbo di sei mesi è stato trovato nell’androne di un palazzo di Arezzo. Il piccolo era in una culla.

A trovarlo, nella notte, sono stati alcuni giovani che rincasavano. Il piccolo è stato trasferito all’ospedale San Donato, dove in un secondo momento si sono presentati i genitori. “Ce lo siamo dimenticati”, ha detto la coppia. Nel Perugino una donna ha abbandonato la figlia di quattro mesi in una comunità.

I genitori del bimbo di 6 mesi avrebbero detto di essersi dimenticati il figlio nell’aprire il portone di casa. Solo un certo tempo dopo si sono accorti che il bimbo non era con loro. I due sono un 40enne sudamericano e una 24enne italiana e vivono nello stesso palazzo dove altri condomini, rincasando verso le 2, hanno trovato il bebè. Chiarita la situazione, i genitori hanno escluso la volontarietà del fatto. La polizia comunque li segnalera’ alla procura minorile di Firenze per eventuali provvedimenti. Per ora il piccolo resta affidato al reparto di pediatria di Arezzo.

Nel Perugino neonata lasciata dalla mamma La donna è già stata rintracciata dai carabinieri: la sua posizione è al vaglio dell’autorità giudiziaria. Sarebbe arrivata in taxi fino alla comunità: ha suonato per farsi aprire e, appena si è presentato un operatore, gli ha messo in braccio la piccola dicendogli che non poteva più occuparsene ed è subito ripartita. La struttura ha avvertito i carabinieri, giunti sul posto insieme al 118. I medici hanno portato la bimba – accompagnata dagli assistenti sociali – in ospedale, dove è stata presa in cura in pediatria e poi dimessa. La bimba sta bene. Dietro il gesto potrebbe nascondersi una situazione di forte disagio economico.

Commenti