Arendelle esiste: si chiama Hallstatt ed è in Austria

0
350

Il magico regno di Arendelle di Anna e Elsa, protagoniste del successo Frozen, non è completamente frutto della fantasia degli sceneggiatori Disney. In Alta Austria, infatti, nel distretto di Gmunden, si trova un incantevole paesino di poco più di 700 abitanti sulle rive de lago di Hallstatt, da cui prende anche il nome. Un piccolo paese di montagna, illuminato dai ghiacciai che si riflettono sulle acque del lago, ricreando nella realtà la magia del regno di Arendelle. Non ci è voluto molto prima che la notizia venisse fuori. In poco tempo Hallstatt si è trovata invasa dai turisti, soprattutto provenienti dalla Cina, dal Giappone e dalla Corea del Sud, dove il film della Disney ha riscontrato maggiore successo.

alt="Arendelle"

Hallstatt ovvero il regno magico di Arendelle

Un magnifico scorcio sul lago, dominato e illuminato dal massiccio del Dachstein, in cui si trova un piccolo borgo la cui costruzione risale al 1500. Hallstatt è un borgo suggestivo, nato in un territorio ostile ma gettonato per le miniere di sale. Da lungo tempo l’economia di questo paesino punta sul turismo, in particolare quello lento, fatto di passeggiate tra le vie del borgo e sul lago e sull’oggettistica artigianale. Hallstatt, proprio per le sue bellezze naturali e per la sua storia nelle miniere di sale, è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco dal 1997.

alt="Arendelle"

Dopo l’enorme successo del film d’animazione Frozen e del sequel uscito a novembre nelle sale cinematografiche, Hallstatt è stato letteralmente preso d’assalto. D’altra parte, basta guardare qualche immagine pubblicata sui social per vedere l’estrema somiglianza di questo paesino con l’incantato regno di Arendelle, specie quando la nebbia avvolge il massiccio di Dachstein creando un’atmosfera davvero suggestiva.

Hallstatt soffocata dal troppo turismo

La popolarità della cittadina di Hallstatt ha raggiunto livelli che, secondo il sindaco Alexander Scheutz, è diventata intollerabile. Ogni giorno il borgo viene preso d’assalto da circa 10 mila turisti, ansiosi di scoprire il luogo che ha ispirato il magico mondo di Arendelle. Se inizialmente la pubblicità portata dal film Disney era vista positivamente, soprattutto dai commercianti del borgo e dai ricettori turistici che hanno aumentato vertiginosamente i loro fatturati, oggi gli stessi abitanti sono preoccupati e iniziano ad aver bisogno di un po’ di tranquillità.

Al momento Hallstatt sta accogliendo più turisti di quanto potrebbe. Non tutti vi soggiornano: il borgo si trova a soli 75 chilometri da Salisburgo e non troppo distante da Vienna, ed è quindi meta anche di escursioni giornaliere. Tuttavia, il gran numero di turisti che invade ogni giorno questo borgo ha stravolto la vita degli abitanti, che si ritrovano, ad esempio, ad andare a fare la spesa senza trovare niente sugli scaffali, perché il supermercato non è in grado di soddisfare le esigenze di consumo di un numero così alto di persone.

alt="Arendelle"

I prezzi degli alberghi sono schizzati alle stelle, anche con l’obiettivo di limitare l’accesso ai turisti e di salvaguardare il patrimonio ambientale e umanitario di Hallstatt. “Hallstatt è un pezzo importante della nostra storia” ha detto il sindaco Scheutz “e della nostra cultura, non è un museo. Vogliamo ridurre di almeno un terzo il numero dei turisti ma non sappiamo come fare”.

Il borgo più “instagrammato”

Le preoccupazione degli abitanti di Hallstatt non sembrano importare molto ai turisti, che continuano a prendere di assalto il piccolo borgo austriaco e a postare foto sui social network, dandogli ancora più visibilità. Proprio i turisti cinesi hanno definito Hallstatt come il “borgo più instagrammato”, ovvero quello maggiormente immortalato e condiviso nei post su Instagram. Sul social network, con l’hashtag #Hallstatt, si trovano tante immagini del borgo, di giorno e di notte, come in una sorta di gara a chi riesce a immortalare la magia di Arendelle.

La fama di Hallstatt come regno di Elsa e Anna è talmente tanta che un miliardario cinese ha deciso di costruire nel 2011 nella regione del Guandong, una replica esatta del paesino austriaco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here