Area 51: l’invasione (che non c’è stata)

0
635
Area 51: l'invasione (che non c'è stata)

Gli appassionati alieni sono scesi nel deserto del Nevada vicino alla base segreta degli Stati Uniti. Ma l’invasione all’Area 51 non c’è stata…

L’Area 51

Decine di appassionati di UFO si sono riuniti giovedì nelle zone rurali del Nevada per un pellegrinaggio verso l’Area 51. I visitatori sono scesi all’inizio della giornata nella piccola città deserta di Rachel, a breve distanza dal sito militare, in risposta a un recente e virale invito da parte dei social media ad invadere l’Area 51 venerdì.

Il sito militare è stato avvolto in segreto per decenni, alimentando le teorie della cospirazione che ospitava i resti di un disco volante e i corpi del suo equipaggio alieno dallo schianto di un oggetto volante non identificato a Roswell, New Mexico, nel 1947.

Rachel – una piccola frazione di Las Vegas

Situata a circa 240 km a nord di Las Vegas, la frazione remota di soli 50 anni residenti non ha un negozio di alimentari o addirittura una stazione di benzina. I visitatori di giovedì hanno istituito un piccolo accampamento al di fuori dell’unica attività di Rachel, un ristorante a tema alieni. Alcuni turisti hanno appeso alieni gonfiabili ai loro campeggiatori.

“Si è evoluto in un raduno pacifico, una condivisione di storie di vita” ha detto un appassionato.

L’invito di invasione su Facebook

A giugno, lo studente universitario della California Matty Roberts ha pubblicato un invito su Facebook esortando il pubblico in generale a correre nell’Area 51 a piedi per veder gli alieni. Quando più di 1 milione di persone hanno manifestato interesse, la US Air Force ha ammonito i cercatori di curiosità di non violare i cancelli della base militare. Roberts ha anche pianificato un festival musicale a Rachel.

All’inizio di settembre, tuttavia, Roberts si è dissociato dall’evento Rachel, dicendo che era mal organizzato e temeva che potesse trasformarsi in una crisi di pubblica sicurezza. Invece, ha contribuito a mettere in scena un set alternativo di Alienstock che si è svolto giovedì sera a Las Vegas.

A circa 64 km a est, la piccola città di Hiko ha pianificato un evento chiamato “Storm Area 51 Basecamp” in un negozio di articoli da regalo.

“L’intera faccenda è stata uno shock per questa piccola comunità” ha detto la responsabile del negozio. Ha aggiunto che gli organizzatori avevano assunto 15 guardie di sicurezza e un’ambulanza privata e avevano ordinato 80 bagni portatili. “Sarà davvero bello. Sono emozionata.”

Commenti