Risarcimento per gli iPhone volutamente rallentati: Apple promette 500 ml di dollari

Class action americana contro Apple: risarcimento per gli Iphone rallentati, disponibili 500 milioni di dollari

0
821
risarcimento degli iPhone

Apple, l’azienda multinazionale statunitense che produce sistemi operativi, computer e dispositivi multimediali con sede a Cupertino in California, ha accettato di pagare fino a 500 milioni di dollari di risarcimento per gli iPhone volutamente rallentati.

Una logica di funzionamento scoperta qualche anno fa. Implementata con il sistema operativo iOS 10.2. Se l’apparecchio rilevava una batteria troppo usurata, limitava la potenza del processore. Questo ‘automatismo’ è stato sviluppato, a detta di Apple, per evitare di sovraccaricare la batteria. Tale criticità poteva causare spegnimenti improvvisi dello smartphone.

Gli utenti di iPhone, che hanno avuto i loro dispositivi intenzionalmente rallentati da Apple, sono ora in grado di richiedere un risarcimento.

Fine della saga ‘Batterygate’

Il risarcimento è il risultato della saga denominata ‘Batterygate’. Durante la quale è stato scoperto che Apple ha ridotto le prestazioni di alcuni modelli di iPhone. Al fine di proteggere la durata della batteria dei dispositivi. Il tutto senza informare i propri clienti.

La società ha affermato di aver preso la decisione per prolungare la vita dei telefoni più vecchi. Piuttosto che, come molti clienti hanno pensato, per costringere sottilmente le persone a passare a un modello successivo

Apple ha accettato di effettuare una risarcimento fino a 500 milioni di dollari per liquidare i reclami.

“Le nostre azioni erano tutte al servizio dell’utente. Forse avremmo dovuto essere più chiari in un determinato momento. Ma le nostre azioni sono sempre state per il bene dei nostri clienti “. Così ha dichiarato il CEO di Apple Tim Cook .

Domanda di risarcimento per gli iPhone

I clienti statunitensi, per far parte dell’accordo, devono aver acquistato:

  • un dispositivo iPhone 6, 6 Plus, 6s, 6s Plus o SE con iOS 10.2.1 o successivo prima del 21 dicembre 2017;
  • un dispositivo iPhone 7 e 7 Plus con iOS 11.2 o versioni successive prima del 21 dicembre 2017.

Ogni persona riceverà 25 dollari per dispositivo. Se venisse superato il totale 500 milioni dollari, il pagamento, tuttavia, potrebbe diminuire.

Gli interessati dovranno visitare questo sito Web dell’organizzazione di gestione dei reclami, Angeion Group. I richiedenti riceveranno il denaro dopo una firma programmata il 4 dicembre. Sarà consegnato ‘prontamente‘ un assegno a seguito della firma.

Il modulo richiede ai clienti di inserire il numero di serie del proprio iPhone. Si può trovare nel menu Impostazioni del dispositivo. Oppure sul retro della confezione originale. O sulla ricevuta/fattura.

Se i richiedenti non hanno conservato il dispositivo, l’imballaggio o la ricevuta, sul sito Web è presente uno strumento che può cercare il numero seriale tramite l’ID Apple dell’utente.

Nuovo aggiornamento ‘vedere’ la batteria

Apple, a seguito dei reclami, ha lanciato un aggiornamento per iOS. Questo ha permesso alle persone di verificare lo stato della batteria. Affermando che questa funzione era necessaria per “rendere l’esperienza dell’utente migliore. Incluso il miglioramento del modo in cui gestiamo le prestazioni. Evitando arresti imprevisti con l’invecchiamento delle batterie”.