APEBOOK #restaacasa: le iniziative digitali

0
333

Anche APEBOOK #restaacasa e comprensa con iniziative digitali

Apebook: libri, media e cinema in periferia, è il conosciuto progetto dell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico  che dal 2015 fa parte del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) nella rete delle Biblioteche del Polo IEI degli Istituti culturali di Roma, promosso e coordinato dall’Iccu – Istituto Centrale per il Catalogo Unico del Mibac.

Con i suoi 6000 tesi, la biblioteca tratta della storia del cinema, dei suoi autori, dell’evoluzione delle sue forme e della modifica del linguaggio filmico.

Apebook è consapevole dell’emergenza sanitaria del Coronavirus e si adatta alla nuova situazione: non si da’ per vinta, ma continua le sua attività sul blog www.apebook.photo.blog. Tramite il sito si potrà accedere a percorsi ragionati, a libri, film, musica, audiolibri gratuiti e in streaming. Basta accendere il tablet o il pc per accedere ancora all’ingresso di Apebook.

Iniziative sospese e progetti avviati

Apebook. Libri media e cinema in periferia ha adottato il corretto atteggiamento richiesto a tutti durante l’epidemia di COVID-19: dopo il decreto emanato il 9 marzo 2020, ha sospeso e rinviato le le azioni sul territorio della Magliana e i due workshop in programma per il mese di marzo: “Io bookTracce di colore e Arte sotto l’argine.” e “Il ritratto.” 

La speranza è di riprendere entrambi i progetti sul finire di aprile e l’inizio di maggio 2020. Ad ogni fine corrisponde un inizio:

“In questi mesi di lavoro con l’Apebook – affermano Monica Repetto, Letizia Cortini e Alice Ortenzi, ideatrici, mentori e tutor del progetto – abbiamo imparato che la lettura e la visione di film è soprattutto condivisione”

Aderendo alla chiamata comune #iorestoacasa, Apebook ha reso attive due iniziative su Instagram e Facebook:

#apebooksegnala: vengono suggeriti libri, film, buona musica, interessanti video, audiolibri, cui è possibile accedere in modo del tutto gratuito.

#apebookinfluencer: da lettori ad opinionisti, la sfida lanciata da Apebook è volta a forgiare nuovi influencer di libri. Si chiede di inserire sui propri social suggerimenti di libri, nuovi video interattivi e recensioni di film o altro.
Il tutto rispettando il tag @aamod.aperossa #apebook, affinché la community possa ri-condividerli.

“Un modo creativo, educativo e originale per condividere cultura stando da soli ma non restando soli!”. La condivisione è essenziale per l’uomo immerso nel villaggio globale mediatico: oggi, più che mai, siamo cittadini di questo universo.

Commenti