Antonio Razzi ed il femminicidio: “Le case chiuse aiuterebbero a diminuire la violenza sulle donne”.

0
310
Foto Roberto Monaldo / LaPresse 01-02-2012 Roma Politica Presentazione del libro "Le mie mani pulite" di Antonio Razzi Nella foto Antonio Razzi Photo Roberto Monaldo / LaPresse 01-02-2012 Rome Presentation of the book "Le mie mani pulite" by Antonio Razzi In the photo Antonio Razzi

 

Violenza sulle donne, Antonio Razzi, senatore di Forza Italia, è intervenuto ai microfoni dell’emittente dell’Università Niccolò Cusano, Radio Cusano Campus, nel corso del format ECG, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, esponendo la sua singolare teoria sul femminicidio.

Il senatore di Forza Italia, infatti, ha la piena convinzione che per riuscire a sconfiggere quasi del tutto violenza sulle donne vi è la necessità di riaprire le case chiuse: “C’è un nesso tra violenza sulle donne e legge Merlin. Con le case chiuse in Italia calerebbe la violenza sulle donne, diminuirebbe sicuramente, non dico al cento per cento ma quasi”, ha detto il Razzi ai microfoni di Radio Cusano Campus, “Aiuterebbe anche a vivere meglio le famiglie, litigherebbero di meno – ha poi aggiunto – Tutti quanti ci vanno, è inutile che si nascondono, chi dice che non va a prostitute sta dicendo una bugia. Avendo le case chiuse ci sarebbe un maggiore introito per le casse dello Stato, e poi nelle case chiuse l’uomo si sfoga e poi quando torna a casa si distende bello tranquillo e non discute con la moglie, l’amante o l’amica. Vi dissociate? Quello che dico è matematico! Le case chiuse aiuterebbero a diminuire la violenza sulle donne! E darebbero anche sicurezza alle donne, oltreché agli uomini che non prenderebbero malattie, vengono tutti controllati, i dottori lavorerebbero anche di più, per fare i controlli sanitari”.

Durante il suo intervento radiofonico Antonio Razzi ha trattato anche altre temi oltre che quello della prostituzione; ha parlato, ad esempio, dei vitalizi: “Ma perché i giornalisti si concentrano sempre sui parlamentari? I soldi pubblici non è che solo i parlamentari li prendono. Ce ne sono migliaia e migliaia che prendono i soldi pubblici e che hanno anche loro vitalizi molto più ricchi dei parlamentari. Sembra che noi siamo la casta della casta, e questo non credo…”.

Ha anche parlato della Brexit, dissentendo dalla May e invitando tutti gli italiani che vivono a Londra a venire in Abruzzo: “Ma guarda la Brexit per me è il più grande sbaglio, la May vorrebbe imitare la Thatcher, ma di Thatcher ce ne è una sola.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here