Antonio Baldassarre critica le limitazioni del governo

0
168
Antonio Baldassarre critica le limitazioni del dpcm

Di recente Antonio Baldassarre ha rilasciato delle dichiarazioni significative. L’ex presidente della Corte Costituzionale è intervenuto di recente sul tema delle limitazioni imposte da governo. Queste limitazioni, che il nostro governo ha adottato per frenare la pandemia, sono secondo Baldassarre figlie della confusione. Mancherebbe infatti una applicazione rigorosa del diritto. Il motivo dello stravolgimento costituzionale messo in atto dal governo è da ricercare nel particolare di emergenza sanitaria, ma non solo.

Cosa ha detto Antonio Baldassarre?

Antonio Baldassarre ha parlato di diritti e di costituzione. I diritti, ha detto l’ex presidente della Consulta, “vanno ridotti nel giusto equilibrio e con eguaglianza di trattamento. Non esiste all’interno della Costituzione una gerarchia dei valori tale da prevedere, ad esempio, un diritto come quello alla salute al di sopra degli altri. L’unico valore che può vantare un primato è quello della vita. Nel diritto alla vita confluiscono diversi princìpi indiscutibili. Princìpi guida come la salute, il lavoro, la salvaguardia del vivere bene, il diritto a ricercare la felicità.”

Il governo in balia dei virologi

“Il governo”, continua Antonio Baldassare, “è in balia dei pareri dei virologi. Per di più, le opinioni che arrivano alle orecchie dei nostri governanti sono differenti fra loro ed il fatto che siano racchiuse in documenti secretati espone il governo agli attacchi della critica. E, come se non bastasse, espone alle critiche le decisioni contenute nel Dpcm.”

Dev’esserci uguaglianza di trattamento

L’ex presidente della Consulta è intervenuto poi su un tema caldo, quello dell’uguaglianza di trattamento. Dice Baldassare che il principio di solidarietà, in questo momento di gran sacrificio, porta noi tutti a rinunciare parzialmente ai nostri diritti. A questa rinuncia, però, deve seguire un’uguaglianza di trattamento. “Perché il ristoratore deve chiudere alle 18.00 mentre i mezzi pubblici sono operativi 24h senza distanziamento?” si chiede Baldassarre. E continua dicendo: “A Palazzo Chigi sembra mancare il buon senso e la ragionevolezza richiesta da una autentica applicazione del diritto.”

Bilanciare l’uso della forza pubblica secondo Antonio Baldassarre

Bisogna bilanciare anche l’uso della forza pubblica lì dove intervengono limitazione delle libertà fondamentali. Secondo Baldassare, l’uso della forza pubblica è “giustificabile nella misura in cui è proporzionato”. E chi definisce questa proporzionalità? La Corte Costituzionale e lo fa sulla base della ragionevolezza. Se infatti la polizia interviene ed usa il massimo della forza in fatti di scarso valore, agisce illegittimamente.

Commenti