Tra il 16 e il 18 giugno, a Roma, nella cornice del Centro Sportivo Olimpico S. Abba dell’esercito presso la Cecchignola, si sono svolti i Campionati Italiani Assoluti e Promozione, questi ultimi validi anche per l’assegnazione della Coppa Italia di atletica FISDIR vinta dalla nostra associazione, come già comunicato a inizio settimana. Oltre al successo nel trofeo tricolore, i nostri ragazzi del promozionale (17 presenti a Roma) sono andati tutti sul podio con ottime prestazioni individuali.

Nel dettaglio Nicoleta B. Muntenasu (Castelfidardo) oro nella palla getto, Sara Marinelli (San Severino Marche) bronzo nel vortex, Morena Marinelli (Civitanova Marche) bronzo nei 50m piani, Erica Carlini (Civitanova Marche) oro negli 80m piani ed argento nei 400m marcia cammino, Annalisa Pela (Civitanova Marche) bronzo nella Palla Getto, Giorgio Morresi (Civitanova Marche) oro nei 400m marcia cammino, Ricci Pietro (Civitanova Marche) bronzo nel vortex, Paolo Catinari (Fermo) argento nel vortex, Davide Moriconi (Recanati) oro nel vortex ed argento nei 50m piani, Alex Cesca (Montegranaro) bronzo negli 80m piani, Alessandro Paglialunga (Porto Sant’Elpidio) oro nei 50m piani, Matteo Marinsalda (Tolentino) argento nei 50m piani, Alessandro Greco (Recanati) argento nel lungo da fermo, Cristian Pecci (Civitanova Marche) bronzo nei 400m marcia cammino, Davide Capponi (Grottazzolina) argento negli 80m piani, Nicola Carletti (Jesi) argento nei 150m piani e bronzo negli 80m piani, Leonardo Volatili (Monte San Giusto) doppio oro nei 150m piani e nei 300m piani; per finire con l’en plein delle staffette 4×50 maschile e femminile e la 3×50/100/150 maschile tutte d’oro.

Il vero dominio è arrivato negli assoluti, in cui l’Anthropos si è imposta per manifesta superiorità conquistando 9 dei 30 titoli T20 maschile/femminile assegnati. Nel dettaglio Florence Repetto (Pesaro) regina della velocità nei 100m e nei 200m con di record italiano, Ruud Koutiki (Maltignano) campione italiano nei 200m piani e nei 400m piani, Ndiaga Dieng (Montecassiano) campione negli 800m e 1500m piani, Carlo Corallini (Civitanova Marche) campione nel salto triplo e bronzo nel salto in lungo, Marco Facchino (Montecosaro) argento nel lancio del giavellotto, Paola Abbadini (Sant’Elpidio a Mare) doppio bronzo negli 800m e 1500m piani. Sfortunato Federico Mei (Civitanova Marche) che in pista è d’argento nei 5000m marcia, ma per l’annullamento della gara vede privarsi della medaglia. Fuori dal podio individuale Alessandro Mattei (Morrovalle), Adolf Agyemang (Loreto) e Gabriele Brengola (Porto Sant’Elpidio), autori di ottime performance in linea con i personali e con Gabriele in grado di rifarsi con le staffette maschili 4×100 e 4×400, entrambe a medaglia d’oro e persino con nuovo primato italiano della 4×400. Sempre negli assoluti, ma categoria Junior, titolo italiano anche per Luigi Casadei (Ancona) nel lancio del giavellotto.

Ecco le parole di Nelio Piermattei, presidente Anthropos: “In questa tre giorni di gare abbiamo fatto qualcosa di meraviglioso. Performance d’altissimo livello e risultati che, uniti anche ai precedenti degli Italiani FISPES, la dicono lunga sulla statura dell’Anthropos nell’atletica paralimpica Italiana. L’impegno quotidiano, i numerosi centri di attività e le collaborazioni nella regione, come testimoniato dai tanti comuni di provenienza dei nostri atleti, danno il loro frutto e ripagano del tanto lavoro svolto.”

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here