Anteprima F1: Williams Racing 2023

0
172

Non c’è dubbio che la Williams stia cercando di migliorare il risultato negativo della stagione di Formula 1 2023. Si è classificata ultima nel campionato costruttori con soli otto punti, un risultato pietoso in un anno in cui i regolamenti sono cambiati in modo tale che – almeno teoricamente – il campo di gioco era più livellato che mai. Capire quali siano i principali fattori che hanno contribuito a questo risultato non è facile ed è un compito cruciale che il nuovo team boss James Vowles deve affrontare.

Williams Racing 2023

Vowles assume il ruolo di Team Principal mentre il suo predecessore, Jost Capito, aveva il ruolo congiunto di CEO e team boss. Capito ha assunto la parte di Team Principal a seguito di una ristrutturazione a metà del 2021 che ha visto Simon Roberts lasciare l’operazione. Anche il direttore tecnico FX Demaison ha lasciato la Williams; la sua partenza è stata annunciata a metà dicembre. L’abbandono di due membri del personale di alto livello nello stesso momento solleva qualche interrogativo: forse si tratta di una coincidenza, ma forse c’è una ragione più profonda per le loro uscite. È un punto che si ricollega alla mancanza di prestazioni della squadra nel 2022 e, in ultima analisi, sono stati Capito e Demaison ad avere la responsabilità finale. Ufficialmente se ne sono andati di loro spontanea volontà e, anche se questo potrebbe essere sconvolgente per la squadra nel breve periodo, l’evidenza suggerisce che probabilmente è meglio avere una leadership diversa a lungo termine. Questo non vuol dire addossare la colpa solo al loro management.

Gli errori nella macchina

La vettura era un disastro e questo indica che il team tecnico ha bisogno di essere rafforzato, che si tratti di personale, di investimenti in attrezzature e tecnologia o di qualcos’altro. Nel 2021 abbiamo visto cosa possono fare la fiducia e la giusta mentalità; quando la Williams ha avuto un piccolo successo, le sue prestazioni sono migliorate con il ritorno della fiducia. Nel 2022 non ci sono stati momenti simili e la Williams è rimasta in fondo alla griglia. La buona notizia è che la squadra si trova in una posizione sana. Dorilton Capital, il gruppo che possiede l’operazione, sembra impegnato nella Formula 1 e disposto a fare ciò che è ragionevole per trovare il successo. Questo è evidente nella nomina di Vowles, che arriva dalla Mercedes, dove la cultura è molto diversa.

I piloti

Ci sono stati cambiamenti anche sul fronte della guida, con Nicholas Latifi che ha lasciato il posto a Logan Sargeant. L’anno scorso, l’americano ha dimostrato il suo potenziale con una serie di prestazioni straordinarie in Formula 2, che lo hanno messo in lizza per un posto in F1. La Williams si è poi fatta in quattro per garantire che il giovane ottenesse i punti necessari per la Superlicenza, offrendogli sessioni aggiuntive in macchina per aumentare il suo chilometraggio e qualificarsi per i punti bonus. L’obiettivo è stato raggiunto, e questo la dice lunga su quanto sia stimato il 22enne. Tuttavia, è un esordiente con poca esperienza e avrà bisogno di tempo per ambientarsi con la Williams nel 2023. Di solito si chiude un occhio sulle prestazioni di un esordiente fino alla pausa di metà stagione, dopodiché non ci si può più nascondere se non si è all’altezza. Egli si unisce ad Alex Albon, che la scorsa stagione si è reso protagonista di alcune prestazioni di rilievo in quello che è stato il suo ritorno in Formula 1. Albon è un punto di riferimento consolidato e ha fatto molto per ripristinare la sua reputazione nel corso del 2022, ma ora ha bisogno di costruire su questo se vuole fare di più con il suo talento che circolare in fondo al gruppo. Ha l’opportunità di lavorare con Vowles e di diventare un vero e proprio leader della squadra, in grado di influenzarne positivamente le sorti. Non è un lavoro da poco e sembra altamente improbabile che quest’anno si facciano passi avanti significativi.

Williams Racing 2023 e i regolamenti

I regolamenti sono rimasti stabili, cosa che di solito vede una certa convergenza tra le squadre e quindi l’avvicinamento delle retrovie ai primi posti. Inoltre, le regole tecniche sono ancora nuove, il che significa che c’è ancora un po’ di frutta a portata di mano che potrebbe cambiare l’ordine di priorità. Questo significa che la Williams diventerà improvvisamente una squadra in grado di contendersi il podio nel 2023? È altamente improbabile. Invece, l’attenzione della squadra dovrebbe essere rivolta all’interno piuttosto che ai risultati in pista. La prossima campagna servirà a stabilizzare la squadra e a sviluppare la cultura necessaria a far progredire il team nelle prossime stagioni. Di conseguenza, è difficile immaginare che la Williams possa migliorare di molto, se non addirittura per nulla, e per questo motivo sembra destinata a occupare ancora una volta la vetta della classifica del campionato quando arriveremo ad Abu Dhabi a fine novembre.

Posizione nel campionato 2022: 10°, 8 punti

Previsione di Speedcafe.com per il campionato 2023: 10°