giovedì, Luglio 25, 2024

Anteprima F1: Haas 2023

La scorsa stagione è stata positiva per la Haas e non c’è motivo di pensare che la prossima campagna non possa essere all’altezza. Kevin Magnussen e Mick Schumacher si sono uniti per far concludere alla squadra l’ottavo posto nel campionato costruttori. Può sembrare poco, ma se lo si contestualizza dopo la disastrosa campagna del 2021, si tratta di un significativo passo avanti. Per di più, è arrivato dopo un periodo di incertezza durante la pre-stagione, un momento critico per qualsiasi squadra che si prepara a un nuovo anno, per non parlare di quello in cui sono previste radicali modifiche regolamentari.

Haas 2023

Il fattore più importante è stata l’assunzione di Kevin Magnussen al posto di Nikita Mazepin. Il danese è stato subito veloce al suo ritorno in Formula 1, ottenendo il miglior risultato della stagione all’esordio. Il risultato ha dimostrato che la squadra aveva una solida padronanza iniziale dei regolamenti, anche se la sua forma è calata e i punti sono stati molto più difficili da ottenere nel corso dell’anno. Questo è un dato preoccupante, in quanto suggerisce che la squadra non si è sviluppata abbastanza velocemente, il che potrebbe indicare una mancanza di risorse in settori chiave. Un’area di sofferenza identificata dal capo della squadra Guenther Steiner è stata la mancanza di esperienza tra i suoi piloti, un punto evidenziato da Magnussen al suo ritorno.

Il ruolo di Schumacher

Messo a confronto con Schumacher, ha dimostrato il valore che può avere un pilota più esperto. Da qui l’ingaggio di Nico Hulkenberg. L’ingaggio del tedesco non è necessariamente destinato a migliorare i risultati in pista, ma a contribuire alla guida della squadra fuori pista. Il tedesco ha un’ottima reputazione e una grande esperienza, che conferisce alla squadra una solida formazione di piloti. Ci si aspetta che fornisca un rendimento migliore di quello di Schumacher e che converta i risultati più facilmente di quanto sia riuscito a fare il suo connazionale. Se paragonata a rivali diretti come la Williams, che ha Alex Albon e Logan Sargeant, o anche l’Alfa Romeo Sauber con Valtteri Bottas e Guanyu Zhou, la Haas si presenta bene.

Hulkenberg alla Haas 2023

Sarebbe lecito aspettarsi che Hulkenberg faccia un risultato simile a quello di Magnussen. L’anno scorso il danese ha ottenuto 25 dei 37 punti della squadra, ma se Schumacher avesse eguagliato il suo compagno di squadra, la Haas potrebbe realisticamente trovarsi due posizioni più in alto nel campionato costruttori. Poiché ogni posizione nella lotta per il titolo vale circa 10 milioni di dollari, si tratta di una fetta significativa di denaro che la squadra non deve andare a cercare sul mercato libero o far contribuire il capo.

La situazione economica

Naturalmente, dal 2021 è salita di due posizioni nella classifica costruttori, quindi ha già un’iniezione aggiuntiva. Sul fronte commerciale, quest’anno la Haas potrà contare su un title sponsor, dopo la situazione russa di un anno fa. Non è chiaro quale sia l’esatto contributo di Moneygram, ma la cosa importante è che la squadra ha rispettato il budget massimo nel 2022 e sembra destinata a farlo di nuovo. La squadra è quindi finanziariamente stabile e possiamo essere certi che l’investimento per il 2023 sia stato fatto durante la stagione 2022. Cosa dobbiamo aspettarci? Una maggiore costanza da parte dei suoi piloti, anche se è improbabile che le prestazioni in pista migliorino in modo significativo. Detto questo, sarebbe realistico vederla scalare un’altra posizione nel campionato costruttori. Utilizza la stessa power unit dell’Alfa Romeo Sauber, ma ha probabilmente una formazione di piloti più forte, con due piloti in grado di accumulare punti importanti e di capitalizzare le opportunità che si presentano. Si tratta di un forte vantaggio nella parte bassa del centrocampo, che nella stagione 2023 sarà probabilmente composto da Alfa Romeo Sauber, Haas, Scuderia AlphaTauri e Williams.

Posizione nel campionato 2022: 8°, 37 punti

Previsione di Speedcafe.com per il campionato 2023: 7°

Sowmya Sofia Riccaboni
Sowmya Sofia Riccaboni
Blogger, giornalista scalza (senza tesserino), mamma di 3 figli. Guarda il mondo con i cinque sensi, trascura spesso la forma per dare sensazioni di realtà e di poter toccare le parole. Direttrice Editoriale dal 2009. Laureata in Scienze della Formazione.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles