Annullati gli eventi del Capodanno cinese

I timori del contagio da coronavirus hanno indotto la città di Wuhan a cancellare i festeggiamenti per il Capodanno cinese. E Pechino condivide l’iniziativa.

0
357

Il cd. “Anno del topo” inizia male. Il coronavirus ha costretto la sanità pubblica cinese a mettere in quarantena almeno tre città per ridurre il rischio contagio e i festeggiamenti per il Capodanno lunare sono stati annullati. Annullare questa festa è un po’ come annullare i festeggiamenti del Natale. A causa però dei timori generati dal dilagare del virus, anche Pechino ha deciso di annullare i festeggiamenti.

Eunice Yoon della CNBC riferisce che tutti gli incontri e le attività pubbliche sono stati cancellati e ha detto di essersi meravigliata quando Wuhan ha cancellato gli eventi di Capodanno.

Anche le case cinematografiche hanno posticipato l’uscita di tutti e sette i film cinesi che avrebbero debuttato durante le vacanze di Capodanno.

All’inizio si è cercato di evitare che il coronavirus potesse incidere tanto anche sull’andamento economico-finanziario del Paese, ma l’impatto è stato inevitabile, visti già i primi risultati dovuti alle cancellazioni delle prenotazioni e dei viaggi.

Gli analisti di SocGen scrivono “I mercati si sono preoccupati per lo scoppio del coronavirus a Wuhan. Chiaramente, c’è ancora una considerevole incertezza su come si evolverà la situazione. Tuttavia, l’epidemia di SARS nel 2003, che è durata nove mesi e ha infettato oltre 5.000 le persone in Cina, questa volta dovrebbero essere un utile riferimento per il potenziale impatto economico. Sulla base della lezione della SARS, se la situazione non si fosse stabilizzata entro marzo, la crescita del PIL nel primo trimestre scenderà probabilmente al di sotto del 6%, rispetto alle nostre attuali previsioni del 6,1 %. Indubbiamente, i settori dei consumi e del turismo sarebbero maggiormente colpiti “.

Il primo ministro di Singapore Lee Hsein Loong ha detto ai giornalisti che il coronavirus si è chiaramente diffuso più rapidamente di quanto si aspettassero. E con le azioni statunitensi che apriranno in rosso, è chiaro che gli investitori inizino a preoccuparsi della possibilità di una pandemia globale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here