Animali Domestici – Lavorare in ”Smart Working” da casa con il vostro cane

Ecco alcuni consigli per lavorare al meglio con il proprio pet.

0
240

Il mondo del lavoro sta diventando sempre più digital soprattutto in questo momento storico, caratterizzato dall’emergenza Coronavirus, durante il quale molti lavoratori sono stati catapultati nel panorama dello smart working

Il lavoro da remoto può sembrare facile e divertente, ma non è sempre così in presenza di un cane da accudire. 

I segreti per riuscire a gestire tutto sono, allo stesso tempo, organizzazione flessibilità; ecco alcuni consigli per trascorrere la giornata lavorativa in compagnia del fedele amico a quattro zampe.

1. Organizzare piccole pause

Lavorare da casa con un cane può comportare delle distrazioni, soprattutto se il pet non è abituato a trascorrere tutta la giornata in compagnia e, quindi, desidera approfittare della nostra presenza per giocare o ricevere coccole.

Come fare per evitare questa situazione? Organizzare delle piccole pause che serviranno a rendere più piacevole la routine lavorativa, migliorare il rapporto con il proprio pet ed educarlo al gioco.

2. Dare nuovi stimoli

Un altro modo per facilitare lo smart working, ed evitare che il cane interferisca con il lavoro, è fornirgli sempre nuovi stimoli sia fisici sia mentali. Come? Utilizzando giocattoli sicuri, adatti al cane e facilmente reperibili in commercio.

3. Flessibilità

La parola d’ordine per uno smart working di qualità è flessibilità. Questo significa evitare di fare programmi troppo rigidi a discapito delle esigenze del propri pet; la giornata può subire mille cambiamenti e intoppi, soprattutto in presenza di un animale domestico. 

Commenti