Animale domestico e pandemia

Alcune persone stanno addirittura valutando l'adozione di un altro animale. Per tenere compagnia al loro animale domestico quando torneranno al lavoro

0
249
animale domestico

È stata sviluppata una nuova ricerca sul tempo trascorso insieme agli animali domestici durante la pandemia. 7 proprietari di animali domestici su 10 si sentono come se conoscessero molto meglio il loro animale domestico da quando è iniziata la pandemia.

Molti hanno notato anche alcuni cambiamenti comportamentali. 6 intervistati su 10, per l’esattezza. Hanno affermato di aver notato che il loro animale si comportava in modo leggermente diverso durante la pandemia. Mentre il 27% ha affermato che il comportamento del proprio animale domestico è migliorato. Quasi 1 su 5 (17 %) ha detto che è peggiorato.

Durante la pandemia, gli animali domestici sono stati molto più attivi (36%). Hanno agito richiedendo più attenzioni (31%). Hanno faticato di più a salire e scendere le scale (27%). E persino più curiosi del solito (26%).

Un aiuto importante che viene dal nostro animale domestico

Migliaia di americani hanno adottato nuovi animali domestici negli ultimi mesi. Trascorrono più tempo a casa. Il 72% dei proprietari di animali ha affermato che non sarebbe stato in grado di superare la pandemia senza la compagnia del proprio animale domestico.

L’indagine su 2.000 proprietari di cani e gatti ha rilevato che i nostri animali domestici hanno contribuito a mantenere alto il nostro morale durante la quarantena. Con oltre 4 intervistati su 5 (81%). Hanno affermato che il periodo difficile li ha fatti sentire ancora più vicini rispetto a prima.

Il sondaggio mirava a conoscere di più su come si sentono i proprietari di animali nuovi e vecchi. E su come sono state le loro esperienze a casa con loro.

Una nuova preoccupazione

Ma tutto il tempo trascorso a casa con i loro amici pelosi ha fatto nascere una preoccupazione. Ovvero ciò che potrebbe accadere quando non saranno più a casa per così tanto tempo. 7 intervistati su 10 hanno affermato che il loro animale domestico si è divertito tutto il tempo che ha trascorso a casa. 2 su 3 si sono chiesti come reagirà il loro animale domestico quando non saranno così presenti.

Per più della metà (56%), pianifica di ridurre le proprie attività sociali e cercherà di essere a casa il più spesso possibile. Per mitigare il cambiamento improvviso per il proprio animale domestico. Il 42% ha affermato che continuerà a lavorare da casa anche al termine della quarantena. Più di un terzo ha intenzione di portare con sé il proprio animale domestico ogni volta che uscirà di casa.


India, è svolta: in Nagaland stop al commercio e consumo di carne di cane

Giornata internazionale del gatto: il vero rapporto tra gatto e umano


Numerose nuove adozioni di un nuovo animale domestico

Inoltre, il 17% ha affermato che sta anche prendendo in considerazione l’adozione di un altro animale domestico. Per dare compagnia al proprio amico peloso mentre torna a un programma di lavoro normale.

Un’ondata di nuove adozioni è senza dubbio un aspetto positivo. Più tempo trascorso a casa può portare a legami duraturi. Iniziare il viaggio con un nuovo animale di proprietà con il piede giusto è un passo importante. È importante conoscere i comportamenti degli animali domestici. Essere consapevole dei cambiamenti ambientali che potrebbero avere un impatto sull’animale.

Trascorrere più tempo a casa. Rumori aggiuntivi all’esterno. Picchi di temperatura o altri cambiamenti nell’ambiente o negli orari di casa. Ci sono semplici modi per rassicurare l’animale. Fin dal primo giorno che si porta a casa.

Il 72% degli intervistati ha affermato di prendersi cura del proprio animale domestico meglio di prima. Compreso il dargli più premi. Portarlo a fare più spesso passeggiate e coccolarlo o accarezzarlo.

Questo aumento dell’interesse si tradurrà probabilmente anche in una migliore assistenza veterinaria per gli animali domestici. Poiché più di tre quarti degli intervistati ha convenuto di voler premiare il proprio animale domestico con cure di qualità. Per essere stato lì con loro durante la pandemia.

Il sondaggio ha anche rilevato che 3 proprietari di animali domestici su 4 hanno affermato che lo porteranno per un controllo veterinario appropriato non appena possibile.

Trascorrere più tempo a casa con i nostri animali domestici può avvicinarci e anche portare alla luce comportamenti, abitudini o preoccupazioni che altrimenti non avremmo notato.

Commenti